Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 31 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ATTACCO ARTICO tra NATALE e il WEEKEND, con forti NEVICATE a BASSA QUOTA, ecco dove

METEO - L'INVERNO torna in ITALIA, ATTACCO ARTICO tra Natale e il prossimo WEEKEND con MALTEMPO e forti NEVICATE a BASSA QUOTA, ecco dove

METEO – ATTACCO ARTICO tra NATALE e il WEEKEND, con forti NEVICATE a BASSA QUOTA, ecco dove
Neve, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 3
  • In prevalenza ancora stabile sulla nostra Penisola

    Nonostante un evidente primo arretramento della struttura anticiclonica di matrice azzorriana che ha caratterizzato il clima italiano per tutta la prima parte di questa settimana, le condizioni meteo all’interno della nostra Penisola rimangono ancora in prevalenza stabili e asciutte. Fanno eccezione alcune piogge e acquazzoni che si sono riversate tra Toscana e Liguria nella prima metà di oggi e quelle che colpiranno alcune aree dei settori centrali in serata.

    Cambio circolatorio proprio nel giorno di Natale

    Le prime piogge che si sono registrato e che si registreranno dunque nelle prossime ore sul nostro territorio nazionale, saranno solo un campanello d’allarme per l’arrivo di un deciso cambio di circolazione atmosferica atteso proprio per la giornata di Natale, domani 25 dicembre. Un affondo di matrice artico marittima si azionerà inizialmente sul nord Italia, con bufere di neve a quote basse e fin sui 300-400 metri sulla pedemontana emiliana stando ai principali centri di calcolo.

    Nelle prime ore di S. Stefano il freddo arriverà anche sulle regioni centrali

    Nelle prime ore della giornata di S. Stefano che avvierà l’inizio del prossimo fine settimana, le condizioni meteo tenderanno a peggiorare anche sulle regioni centrali e su parte di quelle meridionali a causa dello spostamento del fronte freddo della perturbazione verso meridione. Neve a quote collinari anche sui settori centrali, intorno ai 500-600 metri in Umbria e Toscana e dai 600-700 metri nel Lazio in particolare nel reatino. Quota più bassa sul versante adriatico dove i fiocchi potrebbero raggiungere i 300-400 metri di altezza. PER I DETTAGLI SULLE PREVISIONI METEO DELLA VOSTRA CITTA’, CONSULTATE IL NOSTRO SITO.

  • Domenica residua instabilità al sud, peggioramento in arrivo da nordovest in serata

    La giornata di domenica 27 dicembre potrà essere suddivisa in due fasi, la prima che vedrebbe residua instabilità interessare le regioni meridionali del Paese con piogge e acquazzoni fino alla tarda mattinata o primo pomeriggio. La seconda vedrebbe un nuovo peggioramento di natura polare marittima questa volta, avanzare dai quadranti nordoccidentali ed affondare sul Mediterraneo centrale per l’inizio della prossima settimana. Ciò porterà le prime forti piogge sul versante tirrenico e le prime nevicate sul settore appenninico Tosco-Emiliano e sull’arco alpino centro-occidentale.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: