Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 11 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ATTACCO di MALTEMPO in ITALIA con TEMPORALI e GRANDINATE, scatta l’ALLERTA della Protezione Civile, ecco le città colpite

METEO - Violenti TEMPORALI e GRANDINATE sono nuovamente pronti a colpire l'ITALIA: la Protezione Civile è costretta ad emanare l'ALLERTA, ecco le città colpite

Allerta meteo della Protezione Civile.
1 di 3
  • Italia nel limbo tra il sole e i temporali

    La nostra Penisola risulta oggi come da qualche giorno a questa parte nel limbo tra il sole e i temporali: questo perché il promontorio anticiclonico di matrice afroazzorriana che si affaccia sul Mediterraneo centrale è disturbato ai suoi bordi dalla presenza di due saccature di maltempo, la prima in affondo verso la Penisola iberica, la seconda verso quella balcanica. Si è dunque profilata la tipica configurazione ad omega blocking, che tipicamente porta un’ondata di bel tempo prolungata nelle aree coinvolte. Tuttavia, le correnti più fresche e umide di queste saccature, riescono a infiltrarsi sul nostro Paese, dove portano qualche disturbo temporalesco.

    Zone interne esposte alla convezione termoconvettiva

    In assenza della strutturazione di un vero e proprio minimo depressionario, le condizioni meteo tendono a peggiorare sull’Italia solo a partire dalle ore pomeridiane, con lo scoppio dell’instabilità termoconvettiva. Al solito sono le zone interne del Paese a farne le spese maggiormente, anche se occasionali sconfinamenti hanno interessato localmente le aree costiere del basso versante tirrenico, in particolar modo quello tra Basilicata, Campania e Calabria. Già nel corso della corrente serata però, i fenomeni stanno subendo una graduale attenuazione, come avevamo annunciato in un editoriale pomeridiano.

    Altra giornata di maltempo domani

    Nella giornata di domani mercoledì 12 agosto la lenta progressione di correnti più fresche ed umide dai quadranti occidentali porteranno disturbi maggiori all’Anticiclone che è dunque costretto a cedere soprattutto sulle zone nord. Dopo residui acquazzoni nelle prime ore di giornata infatti, è nuovamente nel pomeriggio che si attendono i fenomeni più intensi e accompagnati da attività temporalesca e occasionali grandinate: essi interesseranno principalmente l’arco alpino e le pianure antistanti. In serata un nuovo fronte perturbato prenderà vita in Piemonte e sarà foriero di violenti temporali in spostamento verso oriente. Qualche temporale plausibile anche localmente sull’Appennino centro-meridionale, asciutto con temperature estive nel resto del Paese. PER LE PREVISIONI METEO RELATIVE ALLA VOSTRA CITTA’, CONSULTATE IL NOSTRO SITO.

  • Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: da isolate a sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su tutti i settori alpini e localmente sulle pianure prospicenti, con quantitativi cumulati da deboli a localmente moderati; isolate, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Liguria di ponente, Appennino emiliano, zone interne e montuose di Abruzzo, Molise, Lazio meridionale e Campania, con quantitativi cumulati generalmente deboli. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: senza variazioni di rilievo, con massime generalmente elevate o molto elevate sulle zone interne. Venti: localmente forti orientali sulla Sardegna meridionale. Mari: localmente molto mosso il Canale di Sardegna. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta gialla, ecco dove

    Sulla base di quanto scritto all’interno del bollettino che vi abbiamo riportato, il Dipartimento di Protezione Civile ha valutato queste allerte per domani: Per la giornata di domani, Mercoledì 12 agosto 2020: ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Lombardia: Media-bassa Valtellina, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica, Laghi e Prealpi Varesine, Alta Valtellina, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Appennino pavese. Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Trento. Veneto: Adige-Garda e monti Lessini, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontano, Alto Piave.
    Interessati dunque i seguenti capoluoghi: Trento, Vicenza, Verona, Belluno, Milano, Monza, Lecco, Como, Varese, Sondrio.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: