Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ATTENZIONE, torna il SUPER CALDO AFRICANO, TEMPERATURE fino a +38°C, ecco le ZONE COLPITE

METEO - L'ITALIA torna nelle grinfie dell'ALTA PRESSIONE di matrice AFRICANA, con SUPER CALDO e TEMPERATURE che raggiungeranno picchi fino a +38°C, ecco le ZONE COLPITE

METEO - CALDO AFRICANO verso l'ITALIA, alcune zone toccheranno i +40°C!
Ondata di caldo in arrivo sull'Italia, previsti picchi di +40°C
1 di 3
  • Il maltempo è agli sgoccioli in Italia

    Le condizioni meteo di maltempo sono agli sgoccioli in Italia, tuttavia colpiscono ancora in maniera intensa: nonostante infatti le correnti atlantiche provenienti dai quadranti nordorientali siano ormai in allontanamento rispetto alla nostra Penisola, dirigendosi verso i Paesi europei più orientali, una blanda circolazione instabile persiste sull’estremo sud dello stivale, investendo in particolare la Sicilia, già duramente colpita dal maltempo nei passati giorni, come vedremo nel prossimo paragrafo. Tuttavia, nelle prossime ore è atteso un miglioramento anche in tali zone, come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Sicilia bersagliata dai temporali e da fenomeni estremi

    Come accennato nel precedente paragrafo, l’unica regione interessata in queste ore dal maltempo risulta essere la Sicilia, in particolare i temporali si stanno ora dirigendo verso il ragusano e il siracusano. La stessa regione che ha vissuto una settimana decisamente dura sotto il profilo meteorologico, con l’avvento di molti fenomeni estremi. Tra questi, tutti si ricorderanno sicuramente l’alluvione di Palermo, ma in pochi invece citerebbero i due episodi di trombe d’aria che si sono segnalati nel catanese in questa settimana, il primo a Mineo e il secondo a Scordia, quest’ultimo provocando diversi disagi e danni.

    Da domani torna l’estate

    Già da oggi un nitido miglioramento delle condizioni meteo che caratterizza gran parte della nostra Penisola e più nello specifico soprattutto le regioni centro-settentrionali deve essere da monito per quello che succederà nei prossimi giorni: le correnti atlantiche che hanno sferzato sull’Italia per tutta questa settimana ormai al termine, abbandoneranno definitivamente lo stivale in favore di una nuova rimonta anticiclonica di matrice africana che riporterà per qualche giorno il caldo opprimente sulla stragrande maggioranza del territorio nazionale, con temperature che torneranno a raggiungere i +38°C in alcune zone, vediamo quali.

  • Punte fino a +38°C in Pianura Padana e nel foggiano interno, fino a +34/+36°C nelle pianure e vallate interne

    Torna dunque il caldo africano a partire da domani, con temperature in progressivo aumento fino alla giornata di mercoledì 22 luglio su tutta Italia, con il picco in quel caso che si raggiungerà sulle regioni settentrionali, dove non sono esclusi i +37/+38°C in Pianura Padana anche piuttosto diffusi. L’apice al centro-sud si toccherà invece probabilmente nella giornata di giovedì 23, con le colonnine di mercurio che raggiungeranno +34/+36°C nelle vallate interne e fino a +38°C nel foggiano interno.

  • Il caldo opprimente durerà qualche giorno

    Con l’Anticiclone africano tornerà dunque il caldo opprimente in Italia, grazie a valori di umidità relativa che si alzeranno notevolmente rispetto a quanto si è registrato negli ultimi giorni. Non solo, anche la scarsa ventilazione, soprattutto nelle zone interne, renderà il caldo meno sopportabile. Tuttavia questo durerà non più di qualche giorno, in quanto a partire da giovedì 23 luglio avanzerà un nuovo peggioramento da latitudini più settentrionali e che inizierà ad interessare la nostra Penisola a cominciare per l’appunto le regioni del nord Italia.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: