Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – AUTUNNO è una mina vagante pronta ad ESPLODERE, ESTATE al capolinea?

METEO - AUTUNNO pronto a ingranare la marcia, i modelli confermano: l'ESTATE potrebbe essere al CAPOLINEA. Grave PEGGIORAMENTO in arrivo dopo META' MESE, i dettagli

Meteo Autunno: cambio di stagione ancora rimandato di una settimana.
Meteo Autunno: cambio di stagione ancora rimandato di una settimana.
1 di 3
  • Vortice ciclonico in azione nel Mediterraneo

    Un vortice ciclonico è attualmente in azione nelle tiepide acque del Mediterraneo e, dopo aver stazionato nei settori più occidentali ad inizio settimana, nel corso degli ultimi giorni si sta muovendo verso oriente, avvicinandosi alla nostra Penisola. Ciò ha determinato condizioni di maltempo non solo spiccato, ma anche via via più diffuso e che ha colpito dapprima la Sardegna a partire già dalla giornata di ieri (localmente anche mercoledì) per poi coinvolgere un’area più estesa nella giornata odierna, quando i violenti temporali hanno colpito la Sicilia tirrenica portando anche qualche disagio.

    Acquazzoni e temporali occasionali questa mattina nel Lazio e al nordovest

    Acquazzoni e temporali occasionali però nel corso della mattinata hanno interessato anche alcuni settori del Lazio, in particolar modo il pontino centro-settentrionali con il sistema temporalesco che si è spento nelle zone sub-costiere e tempo che appare tutt’ora in miglioramento, seppur con cieli spesso nuvolosi. La stessa situazione, ma in maniera ancor più localizzata si è verificata soprattutto nelle primissime ore della giornata sulle regioni nordoccidentali. In tale contesto, il maltempo continua ostinatamente a colpire la Sardegna, dove è presente un’allerta meteo diramata dal Dipartimento di Protezione Civile.

    Autunno pronto a decollare

    Fin qui il mese di settembre non è stato particolarmente fresco se non nei primissimi giorni, con la figura dell’Alta pressione spesso ingombrante all’interno del bacino del Mediterraneo. Ciò nonostante non sono mancati dei break di maltempo nel mentre, anche numerosi, ma in un contesto di temperature che è sempre risultato piuttosto mite. Stando ai principali centri di calcolo questa situazione potrebbe non durare poi ancora così tanto, con la situazione che si sbloccherebbe anche prima dell’equinozio di autunno che quest’anno cade di 22 settembre, come vedremo nei successivi paragrafi.

  • Affondo perturbato dai quadranti nordoccidentali, rischio nubifragi in primis al nordovest

    Stando alle ultime emissioni dei principali centri di calcolo, in particolare del modello americano GFS, parrebbe che subito dopo la metà del mese si profilerebbe una nuova violenta ondata di maltempo, capace di portare oltre che forti temporali anche a carattere di nubifragio soprattutto sulle regioni nordoccidentali (che appaiono attualmente a maggior rischio), anche un sensibile calo delle temperature.

  • Piogge e temporali all’attacco del centro-nord

    Sebbene stando alle attuali proiezioni modellistiche le regioni nordoccidentali sono quelle su cui potrebbero, in termini probabilistici, riversarsi i fenomeni più violenti, non mancheranno piogge e temporali un po’ su tutto il centro-nord, con il versante tirrenico maggiormente coinvolto. Tuttavia, malgrado arrivino conferme della suddetta evoluzione, non è detto che le proiezioni modellistiche possano ancora cambiare per il target selezionato, pertanto vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti sul nostro sito.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: