Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – AUTUNNO pigro in partenza: sì il MALTEMPO, ma TEMPERATURE degne di piena ESTATE, i dettagli

METEO - L'AUTUNNO parte con il freno a mano tirato: nonostante il MALTEMPO, le TEMPERATURE appaiono spesso degne del periodo pienamente estivo. Oggi massime fino a +34°C, tutti i dettagli

METEO AUTUNNO 2020 - Maltempo in ritirata con l'arrivo di un PERIODO e CALDO, la stagione delle piogge inizia in sordina
Meteo: L'autunno stenta a partire.
1 di 3
  • Tempo in prevalenza stabile in Italia oggi, locali eccezioni in Sardegna

    Dopo l’ondata di maltempo che ha interessato alcune zone del Paese nella giornata di ieri portando anche qualche danno a causa di un arretramento dell’Alta pressione di origine afroazzorriana, nella giornata di oggi le condizioni meteo sono apparse da subito nitidamente più stabili e asciutte in Italia, con ampie schiarite e cieli perlopiù soleggiati o poco nuvolosi. Locali eccezioni li abbiamo ritrovati fino a questo primo pomeriggio sulla Sardegna, dove ha comunque colpito qualche acquazzone a causa del posizionamento di una goccia fredda sul Mediterraneo occidentale.

    Temperature comunque elevate ed in alcuni casi degne del periodo estivo

    Nonostante questa tendenza al frequente maltempo dunque, le temperature rimangono in alcuni casi decisamente elevate e nella giornata di oggi sono stati diversi i picchi che hanno raggiunto i +34°C, soprattutto nel Lazio dove ha insistito una ventilazione favonica. Anche in Sardegna, laddove il tempo è stato comunque spesso nuvoloso al di là delle piogge o meno, le temperature hanno superato agevolmente i +30°C, in particolare sul versante occidentale. Tale situazione si ripeterà a grandi linee in maniera identica (ma con maltempo più diffuso sull’isola sarda) anche nella giornata di domani mercoledì 9 settembre, come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Violenta ondata di maltempo in arrivo nella seconda parte di settimana

    Nei prossimi giorni la goccia fredda di cui abbiamo fatto precedentemente menzione transiterà verso oriente e in direzione cioè della nostra Penisola portando un’ondata di rinnovato e violento maltempo sul versante occidentale italiano. Le zone più colpite e maggiormente a rischio nubifragi potrebbe essere non solo la Sardegna, ma anche la Sicilia, ma attenzione a un possibile coinvolgimento anche del versante tirrenico, come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale. Tuttavia, termicamente, non si prevedono all’orizzonte grosse novità.

  • L’autunno parte con il freno a mano tirato

    Nonostante dunque frequenti affondi perturbati interessino la nostra Penisola, la massa d’aria che porta il maltempo risulta spesso riscaldata a tal punto che il calo termico è solamente temporaneo: anche in occasione del peggioramento del quale abbiamo parlato nel precedente paragrafo, le temperature caleranno soprattutto al passaggio delle precipitazioni, per poi tornare su solamente qualche giorno dopo su valori tipicamente estivi. L’autunno parte dunque con il freno a mano, anche se in altre annate abbiamo vissuto settembre largamente più siccitosi.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: