Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 13 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Bentornato INVERNO! MALTEMPO con PIOGGE e NEVICATE a quote molto basse in arrivo in ITALIA, ecco quando e dove

METEO - L'INVERNO è tornato in ITALIA, con MALTEMPO e NEVE a quote pianeggianti, ecco quando e dove

Maltempo con piogge e nevicate in arrivo ancora fino in pianura, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 4
  • Tornata la neve in pianura oggi

    La giornata di oggi giovedì 12 dicembre segna la svolta invernale: ha fatto la sua comparsa la prima neve in pianura in Emilia Romagna e nelle aree meridionali del Veneto. Tuttavia i fenomeni sono risultati prevalentemente di debole intensità e unitamente a questo, le temperature positive non hanno favorito l’accumulo della neve al suolo. Infatti, a parte un leggero velo sulle automobili e occasionalmente sulle strade, l’accumulo è risultato perlopiù assente.

    Piogge e temporali, neve a bassa quota sul versante tirrenico

    Unitamente al ritorno della neve quest’oggi su alcune aree settentrionali italiane, è tornato il maltempo sul versante tirrenico con piogge localmente anche accompagnate da attività elettrica. Anche qui la neve scende a quote relativamente basse, partendo dai 900/1000 metri sull’Appennino centrale, passando per i 500/600 metri dell’Appennino Tosco-Emiliano e finendo intorno a quote di 300/400 metri sull’entroterra genovese al confine con l’alessandrino.

    Nuovo impulso polare per domani

    Configurazione barica valida per oggi e per domani.

    Non è finita qui, perché l’Italia rimarrà nella morsa del freddo polare. Un nuovo impulso proveniente sempre dai quadranti nordoccidentali è pronto a fare il suo ingresso sullo stivale nella mattinata di domani venerdì 13 novembre. Questo, come vedremo, riporterà il maltempo con piogge e nevicate a quote ancora pianeggianti sul nostro territorio. Vediamo dove.

  • Neve in pianura in alcune aree lombarde e piemontesi, fiocchi a Milano e Torino

    Come anticipato nel corso del precedente paragrafo, un nuovo impulso di aria polare proveniente dai quadranti nordoccidentali causerà un nuovo calo della quota neve che si attesterà nuovamente in pianura per la mattinata di domani venerdì 13 dicembre. In particolare qualche nevicata sarà possibile persino a Milano e Torino, dove i fenomeni tuttavia rimarranno deboli o al più occasionalmente moderati, con accumuli al suolo tutto sommato assenti, se non per un leggero velo sulle superfici più fredde. Sull’argomento abbiamo approfondito maggiormente all’interno di un altro articolo.

  • Forte maltempo sulle regioni centrali tirreniche

    Alla neve sulle regioni settentrionali anche fino in pianura risponderà il forte maltempo sulle regioni centrali tirreniche. In particolare in mattinata fenomeni a tratti anche intensi potrebbero interessare le aree centro-settentrionali della Toscana e nel pomeriggio piogge e temporali anche intensi sul Lazio meridionale. Successivamente, l’ingresso dei venti di libeccio causerà fenomeni persistenti e anche piuttosto intensi nelle zone appenniniche e preappenniniche Lazio-Abruzzesi, con nevicate intorno ai 1500/1700 metri. In tutti questi settori gli accumuli risulteranno generalmente moderati, mentre sul resto del versante tirrenico risulteranno perlopiù deboli.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: