Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 19 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – BLACK-OUT del VORTICE POLARE, FEBBRAIO SHOCK con GELO e NEVE? Ecco la tendenza

METEO - VORTICE POLARE completamente DEMOLITO dall'attività delle ONDE DI CALORE: FEBBRAIO con possibile PARTENZA SHOCK, ecco la tendenza

METEO – BLACK-OUT del VORTICE POLARE, FEBBRAIO SHOCK con GELO e NEVE? Ecco la tendenza
Neve, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 3
  • Scivolano verso est le correnti di maltempo

    Attualmente le condizioni meteo sulla nostra Penisola appaiono in generale miglioramento sulle regioni centro-settentrionali, dopo la perturbazione che le aveva coinvolte nel corso di questo fine settimana e che aveva portato la neve a quote basse. Le correnti di maltempo si trovano ora in allontanamento verso oriente. Il lento processo di abbandono delle correnti instabili, sta provocando e provocherà comunque acquazzoni in serata tra messinese e reggino.

    Che annata per Alpi e Appennini!

    Fin qui è stato un inverno pirotecnico dal punto di vista prettamente nivometrico per le Alpi e Appennini per gli amanti di freddo, neve e sport invernali. Senza esagerare, si registrano infatti accumuli come non si vedevano da qualche anno almeno sulle nostre grandi catene montuose, che purtroppo non possono sfruttare l’occasione al momento a causa delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria. A testimonianza di quanto detto fin ora, nella giornata di ieri alcuni comuni dell’Appennino umbro-marchigiano hanno chiuso le scuole a causa dell’ingente quantità di neve caduta.

    Meteo Febbraio – Molto dipenderà dalla terza decade di gennaio

    Prima di proiettarci direttamente al mese di febbraio, va però detto che quanto accadrà nel corso della terza decade del mese di gennaio, rappresenterà un punto di svolta (in positivo o in negativo) del prosieguo stagionale. Al momento le proiezioni modellistiche risultano però piuttosto incerte soprattutto sulla tenuta del blocco costituito dall’Anticiclone azzorriano in Atlantico. Febbraio, o almeno il suo inizio, verrà inevitabilmente condizionato dunque da quanto avverrà a partire dalla prossima settimana.

  • Vortice polare distrutto, possibile gelo e neve

    Possiamo però tracciare una tendenza più o meno affidabile sullo stato di salute del vortice polare. Fin qui ha trascorso un inverno a cercare il ricompattamento che non è mai avvenuto grazie ad un’azione congiunta delle onde di calore planetarie. Data anche la situazione in stratosfera, con uno stratwarming avvenuto ad inizio gennaio, risulta difficile credere in un ricompattamento in tempi brevi. Pertanto vi sono buone probabilità che almeno la prima parte di Febbraio possa passare in cavalleria in maniera gelida e nevosa, quantomeno a quote medio-basse. Tuttavia, trattandosi di un’analisi a lungo termine è soggetta ad errori anche importanti, pertanto vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti sul nostro sito.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: