Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 17 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Brevissima finestra di tempo stabile, poi si apre una SETTIMANA molto PERTURBATA

METEO - Settimana ricca di emozioni, con perturbazioni a più riprese. Inizio di Dicembre scoppiettante, vediamo perché

METEO – Brevissima finestra di tempo stabile, poi si apre una SETTIMANA molto PERTURBATA
1 di 3
  • Morsa del maltempo sulle regioni meridionali

    Buongiorno a tutti e buona domenica cari lettori del Centro Meteo Italiano! Nelle ultime ore le Isole Maggiori hanno vissuto condizioni persistenti di maltempo; in primis è stata la Sardegna il target principali, dove si sono manifestati temporali e nubifragi a più riprese che hanno fatto registrare fino a quasi 300 millimetri di pioggia in nemmeno 18 ore. Numerosi sono stati gli smottamenti e le esondazioni che purtroppo hanno fatto registrare anche 3 vittime nel Nuorese. Nella serata e nella nottata di ieri, è stato il turno della Sicilia: sulle zone orientali si sono abbattuti fortissimi temporali con fenomeni meteo estremi; infatti intorno alle 21.00 di ieri un tornado si è verificato nei pressi dell’aeroporto di Catania. Attualmente le condizioni meteo sono del tutto stabili al centro-nord, dove la perturbazione ha contribuito ad un aumento della nuvolosità. Oggi invece sarà il turno dei settori peninsulari meridionali che potranno ricevere molte piogge nelle prossime ore. Vediamo insieme i dettagli!

     

    Maltempo al sud: turno delle regioni peninsulari

    Come anticipato precedentemente oggi specialmente i settori Adriatici delle regioni meridionali potranno ricevere temporali e piogge intense a più riprese. Tra Molise, Puglia e Basilicata, sono attesi gli accumuli pluviometrici maggiori che localmente potranno oltrepassare i 50-70 mm. In ogni caso nel corso della giornata odierna cesserà questa fase di maltempo conclusiva del mese di Novembre, che aprirà una piccolissima finestra di tempo stabile per l’inizio di Dicembre, del tutto effimera.

     

    Nella cartina si può osservare la perturbazione in transito tra il 1 e il 2 dicembre – elaborazione Centro Meteo Italiano

    Settimana dinamica in arrivo

    La settimana entrante inaugurerà l’Inverno meteorologico di nome e di fatto: infatti fino a martedì avremo una piccolissima pausa di tempo stabile. Poi tra il 1 ed il 2 Dicembre una nuova saccatura di origine polare irromperà sul nord-ovest italico apportando maltempo ed un poderoso calo delle temperature. Grazie a questa fase potrebbe tornare la neve a quote medio-basse al nord, ed in montagna sull’Appennino centrale in un contesto molto invernale. A seguire questa perturbazione potrebbe fungere da “amo” per ulteriori correnti perturbate dal nord-atlantico che andrebbero ad interessare la nostra penisola per la seconda parte della settimana. In definitiva questa prima decade del mese di Dicembre potrebbe risultare molto dinamica.

  • Prima decade del mese di Dicembre molto perturbata

    Aumentano sempre di più le possibilità di una perturbazione più poderosa in transito nella seconda parte della settimana. Un lobo del Vortice Polare andrebbe letteralmente a collassare coinvolgendo i paesi della Gran Bretagna e dell’Europa centrale. Al momento i modelli matematici vedono più coinvolta la Francia, anche se non si escludono nei prossimi aggiornamenti modellistici eventuali “shift” che potrebbero indurre un asse più perturbato sull’Italia. Per non perdervi tutti i dettagli sulla prima settimana di Dicembre, seguite i nostri prossimi editoriali meteo!

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Appassionato di meteorologia da svariati anni, ho studiato Ingegneria Meccanica presso l'università Roma Tre. Nel 2014 ho fondato Meteo Lazio, che ad oggi vanta una vasta rete di stazioni meteorologiche indipendenti. Mi sono certificato come Tecnico Meteorologo WMO presso il CNR di Bologna nel 2019 ed iscritto presso l'Associazione Meteo Professionisti nel medesimo anno. Infine collaboro con alcune sedi di Protezione Civile nel Lazio per la fornitura di dati meteo, bollettini previsionali e segnalazione di locali criticità.

SEGUICI SU: