Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 15 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – CALDO in arrivo ma solo per fine mese in ITALIA, altra settimana in compagnia dei temporali

METEO ITALIA: settimana in compagnia di piogge e temporali su molte regioni, caldo in aumento forse per la fine del mese

Prima rimonta dell'estate in arrivo?
Prima rimonta dell'estate in arrivo?
1 di 4
  • Maltempo no stop con piogge e temporali protagonisti anche nei prossimi giorni

    Un giugno relativamente anomalo fino ad ora sull’Italia, almeno se comparato a quanto visto negli ultimi anni con l’estate già aggressiva e temperature prossime ai +40 gradi. Anche la terza settimana di giugno vedrà condizioni meteo instabili o perturbate con l’estate ancora in crisi sul Mediterraneo. Nel weekend appena trascorso ancora piogge e temporali localmente anche intensi hanno causato allagamenti e danni su diverse regioni. Nei prossimi giorni non mancheranno acquazzoni e temporali pomeridiani soprattutto al Centro-Nord a causa della presenza di una circolazione depressionaria, quasi stazionaria, con aria fredda in quota sulla Francia. Solo verso l’ultima settimana di giugno forse l’estate potrà alzare un po’ la testa con una prima ondata di caldo stagionale.

    Caldo in vista ma solo sul lungo periodo, ecco la possibile tendenza meteo

    Temperature al momento in linea o localmente di qualche grado al di sotto delle medie del periodo sull’Italia per effetto dell’aria più fresca che continua ad affluire dal vicino Atlantico. Valori che si mantengono invece ben al di sopra delle medie alla latitudini più alte con anomalie anche di 8-10 gradi sulla Scandinavia. Guardando l’ultimo aggiornamento del modello GFS non è prevista al momento alcune ondata di caldo rilevante da qui ad una settimana. Solo verso gli ultimi giorni di giugno l’anticiclone potrebbe prendere forza sul Mediterraneo centrale portando finalmente un po’ di estate con la E maiuscola. Solo un’ipotesi al momento data la distanza temporale, ma le temperature potrebbero risalire sopra le medie portando quindi la prima ondata di caldo della stagione ovviamente con condizioni meteo più stabili e soleggiate.

    Ancora maltempo nel weekend? (Foto Pixabay)

    Ancora maltempo nel weekend? (Foto Pixabay)

    Meteo weekend: ancora il Mediterraneo nel mirino di una nuova goccia fredda

    Quando la situazione sinottica si incastra in un certo modo ci vuole sempre tempo affinché possa sbloccarsi. Così anche nel prossimo weekend i principali modelli propongono ancora il transito di una goccia fredda con condizioni meteo dunque instabili o perturbate. Il modello GFS, ma l’europeo ECMWF è piuttosto simile, mostra la rimonta di un timido promontorio anticiclonico tra Venerdì e Sabato. Nella giornata di Domenica però ecco una goccia fredda in quota attraversare l’Italia da nord-ovest verso sud-est con il suo carico di maltempo. Ancora una volta l’instabilità sarà protagonista con acquazzoni diffusi e clima sempre relativamente fresco.

  • Luglio caldo ma senza eccessi stando agli ultimi aggiornamenti

    Guardando tutta l’Europa possiamo vedere come le temperature potrebbero essere generalmente in media con anomalie positive solo su Penisola Iberica, Italia e Penisola Balcanica. Addirittura potrebbero esserci ampie zone sotto media tra Atlantico, Isole Britanniche e Scandinavia occidentale. La distribuzione di tali anomalie termiche farebbe presupporre per un mese di luglio 2020 con una zona di bassa pressione spesso posizionata sull’Atlantico centro-settentrionale ma che allungherebbe saltuariamente delle saccature instabili anche verso l’Europa centro-orientale. Rimonte degli anticicloni più frequenti invece alle latitudini mediterraneo con componente più azzorriana che africana. Condizioni meteo nel complesso asciutte dunque ma senza caldo eccessivo.

  • Potrebbe essere così piovoso anche il prossimo mese? Probabilmente no

    Anomalie di pressione positive potrebbero interessare Penisola Iberica, Mediterraneo e Balcani mentre frequenti transiti depressionari potrebbero portare condizioni meteo instabili o perturbate tra Atlantico ed Europa orientale. Il modello ECMWF propone anomalie positive di precipitazioni sull’Europa centro-orientale e sulla Scandinavia, segno dei frequenti passaggio perturbati di natura atlantica. Anomalie negative invece sull’Europa occidentale, sul Mediterraneo e sui Balcani dove a prevalere potrebbero essere i campi di alta pressione. Trattandosi comunque di rimonte spesso azzorriane non dovrebbero mancare i temporali pomeridiani specie sui rilievi, localmente anche di forte intensità.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: