Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 28 Maggio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Dati NOAA: Aprile 2020 è il secondo più CALDO della STORIA a livello globale, tutti i dettagli

METEO - Aprile 2020 è il secondo aprile più CALDO della STORIA delle RILEVAZIONI stando ai dati NOAA, ecco tutti i dettagli

Anomalie termiche aprile 2020, fonte NOAA.
1 di 2
  • Bel tempo in quasi tutto il Paese grazie all’Alta pressione azzorriana

    La traslazione della goccia fredda verso i quadranti orientali ha lasciato campo libero all’Anticiclone delle Azzorre di potersi estendere su latitudini più settentrionali, portando condizioni di generale bel tempo in tutta Italia già da un paio di giorni a questa parte, con cieli in prevalenza soleggiati o al più poco nuvolosi in tutto lo stivale. Quest’oggi in particolare si osserva un aumento piuttosto evidente della copertura nuvolosa sulle aree più settentrionali, soprattutto al nordovest in questo momento dove qualche pioggia sta facendo il suo ingresso: è il preludio di un rapido, ma intenso peggioramento in arrivo.

    Peggioramento alle porte dell’Italia

    Tuttavia, le condizioni di bel tempo che hanno fin ora interessato la nostra Penisola non sono state altro che un bluff, in particolar modo per quanto riguarda le regioni settentrionali. Infatti, un blando cavo atlantico nel corso delle prossime ore affetterà come un burro l’Alta pressione di origine azzorriana, riuscendo a lambire il nord Italia e portando un’ondata rapida, ma di intenso maltempo. Nel corso di questa seconda parte di pomeriggio le piogge hanno colpito e stanno colpendo Valle d’Aosta e Piemonte, ma con l’avanzare della serata, stando ai principali centri di calcolo, l’instabilità si sposterà verso oriente, interessando buona parte delle restanti regioni settentrionali, come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Aprile 2020, il secondo più caldo della storia delle rilevazioni

    In un simile contesto meteorologico italiano andiamo ad analizzare il resoconto termico del mese di Aprile 2020 condotto dal NOAA (acronimo di National and Oceanic Atmospheric Administration). Dati alla mano, sembrerebbe che a livello globale Aprile 2020 è stato il secondo più caldo della storia delle rilevazioni, con uno scarto dalla media di +1,06°C inferiore solo all’Aprile 2016, quando lo scarto era invece di +1,13°C. Gli 8 aprile più caldi della storia appartengono tutti all’era post 2000 e in particolare quelli relativi al 2016 e al 2020 sono gli unici due aprile che hanno superato di +1°C lo scarto termico.

  • Riscaldamento globale tema sempre più teso

    Si fa sempre più teso e “caldo” il tema legato al riscaldamento globale tra la comunità scientifica, anche durante quest’emergenza coronavirus. I dati continuano a non essere confortanti nonostante il dimezzamento e quasi l’azzeramento delle emissioni dovute al lockdown al quale stanno ricorrendo numerosi Paesi del mondo. Molti scienziati spiegano però che l’anidride carbonica resiste in atmosfera per svariati mesi, se non anni e occorre pertanto dell’altro tempo affinché si notino gli effetti sul clima a livello globale.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: