Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 26 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – DICEMBRE foriero di MALTEMPO grazie alle miti correnti OCEANICHE, ecco la tendenza

METEO - Secondo le attuali proiezioni modellistiche di ECMWF, il mese di DICEMBRE potrebbe trascorrere in prevalenza con le correnti OCEANICHE, con frequente MALTEMPO, ma TEMPERATURE oltre la media, i dettagli

METEO – DICEMBRE foriero di MALTEMPO grazie alle miti correnti OCEANICHE, ecco la tendenza
Maltempo, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 3
  • Anticiclone tornato a pieno regime sull’Italia

    Dopo quasi un mese di piogge e maltempo continuo con poche e brevissime pause, l’Autunno che fino a pochi giorni fa sembrava inarrestabile e che per questo verrà sicuramente ricordato negli anni a venire come una delle stagioni autunnali più dinamiche degli ultimi anni grazie ad un vortice polare non propriamente in forma, sembra essersi messo in standby. E’ da ieri infatti che l’Anticiclone è tornato ad essere protagonista del Mediterraneo centrale allontanando anche le residue correnti di maltempo che hanno tenuto compagnia al meridione fino al weekend ormai conclusosi.

    Saccatura in affondo sulla Penisola iberica, temperature in aumento sull’Italia

    Come avevamo anche annunciato in appositi editoriali, il maltempo non avrebbe mollato facilmente l’Italia e l’Anticiclone, seppur con grossa fatica a tratti, si sarebbe comunque ripreso prima o dopo il ruolo di protagonista dello scenario meteorologico del Mediterraneo centrale. Questo a causa di un affondo perturbato di natura nordatlantica sulla Penisola iberica che ha causato giocoforza la rimonta anticiclonica sullo stivale, con masse d’aria calde dai settori nordafricani sospinti in direzione del nostro Paese proprio grazie al moto ciclonico della saccatura presente sul Mediterraneo occidentale.

    Proiezioni ECMWF, Dicembre sopra la media, ma a prevalere non sarà l’Anticiclone

    In un contesto meteorologico dunque relativamente tranquillo sulla nostra Penisola, dilunghiamoci in un’analisi a lunghissimo raggio: abbiamo già disquisito riguardo una tendenza a grandi linee dell’intera stagione invernale, pertanto nel presente editoriale parleremo del solo mese di dicembre, nonché primo mese di inverno meteorologico. Dando uno sguardo superficiale a quanto mostrano le attuali proiezioni modellistiche del centro di calcolo inglese ECMWF, sembrerebbe che il mese di dicembre possa trascorrere in prevalenza sotto gli effetti dell’Anticiclone a causa di un anomalia termica positiva, seppur lievemente. In realtà potrebbe non essere così e il motivo è da ricercare proprio nella proiezione stessa, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • Netto surplus pluviometrico, soprattutto al centro-nord: flusso atlantico invasivo è l’ipotesi più accreditata

    Se è vero che le proiezioni modellistiche su base ECMWF mostrano una lieve anomalia termica positiva per dicembre, non è per forza detto che però questa scaturisca da un prolungato periodo anticiclonico, anzi: a smentire questa ipotesi plausibile ci sarebbero le anomalie pluviometriche, in netto surplus soprattutto sulle regioni centro-settentrionali. Alla base di questo dunque appare piuttosto credibile un flusso atlantico piuttosto invasivo sul Mediterraneo con le temperature che rimarrebbero oltre la media grazie alle miti correnti oceaniche.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: