Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 6 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO DIRETTA – ATTENZIONE, forti TEMPORALI a carattere di NUBIFRAGIO stanno per impattare l’ITALIA, i dettagli

METEO DIRETTA - Forti TEMPORALI in ingresso sul Ponente Ligure, si entra nel vivo del peggioramento

Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 4
  • Corridoio atlantico attivo sull’Italia

    Come ormai tutti avranno notato, in questi primi 15 giorni di novembre l’Italia è stata spesso bersagliata spesso da perturbazioni atlantiche in affondo sul nostro Paese, che hanno apportando condizioni talune volte anche di estremo maltempo soprattutto qualche giorno fa sulle regioni meridionali, interessate dal passaggio di un ciclone mediterraneo sul basso Tirreno. Questo trend come vedremo potrebbe durare ancora un po’, con la possibile formazione di un nuovo ciclone mediterraneo.

    Prossimi giorni ancora instabili, nuovo ciclone mediterraneo per domenica?

    Come dunque appena accennato, queste condizioni di maltempo potrebbero interessare il nostro Paese per ancora alcuni giorni. Tra l’altro, nelle ultime emissioni modellistiche i principali centri di calcolo mostrano un nuovo ciclone mediterraneo in formazione per la giornata di domenica 17 novembre, in una dinamica molto simile a quella che ha visto interessare lo stivale nel corso dei passati giorni (perturbazione africana agganciata dalla saccatura atlantica in risalita lungo il Tirreno). Data però l’incertezza modellistica per quanto riguarda questa previsione, essa necessita di ulteriori conferme nel corso dei prossimi giorni, vi invitiamo dunque a rimanere aggiornati sul nostro sito.

    DIRETTA METEO – Forti temporali e nubifragi stanno per fare ingresso sul Ponente Ligure

     

    Ultimi aggiornamenti sui forti temporali e nubifragi in arrivo sulla Liguria occidentale.

    Come avevamo già anticipato nel corso di questo pomeriggio, la Liguria avrebbe avuto a che fare da questa sera con condizioni meteo di intenso maltempo. Attualmente le previsioni non vengono smentita da quella che è la situazione sinottica attuale, con forti temporali anche a carattere di nubifragio in ingresso dal mare verso il Ponente Ligure. Attualmente gli accumuli si tengono ancora generalmente bassi, ma sono destinati ad aumentare nel corso dei prossimi minuti e delle prossime ore. Andiamo a vedere da cosa scaturisce quest’ondata di instabilità.

  • Irruzione polare in affondo sul Mediterraneo occidentale

    La configurazione sinottica attuale a livello europeo mostra una saccatura di origine polare marittima (o, più banalmente, atlantica) in affondo sul Mediterraneo occidentale. Essa ha innescato una ciclogenesi sul Golfo del Leone con conseguente formazione di un minimo depressionario sulla Costa Azzurra. Questo è e sarà responsabile di fenomeni anche particolarmente intensi attesi sulle regioni nordoccidentali, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • Evoluzione meteo delle prossime ore

    Come abbiamo già specificato nel corso dei precedenti paragrafi, un corridoio atlantico è momentaneamente attivo sull’Italia e nelle prossime ore le condizioni di maltempo si acuiranno su tutte le aree nordoccidentali italiane, in special modo sulle montagne biellesi e sulla Liguria, dove sono previsti accumuli anche piuttosto ingenti. Entro la mattinata un sistema temporalesco percorrerà infatti tutta la regione da ovest ad est apportando accumuli generalmente elevati e puntualmente molto elevati.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: