Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 17 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO: dove sarà un BIANCO NATALE? Ecco gli ultimi aggiornamenti per le prossime festività

METEO NATALE: alternanza tra anticiclone e maltempo ma chi vincerà durante la settimana delle feste? E dove potrebbe cadere la neve?

Bianco Natale o anticiclone con sole e clima mite? Foto di repertorio fonte: ANSA/ANDREA SOLERO
Bianco Natale o anticiclone con sole e clima mite? Foto di repertorio fonte: ANSA/ANDREA SOLERO
1 di 4
  • Natale 2019 ancora incerto tra maltempo e anticiclone secondo i principali modelli

    A meno di 10 giorni dal Natale 2019, sicuramente in molti si staranno domandando quali saranno le condizioni meteo in Italia per la prossima settimana delle feste. Ricordiamo e precisiamo che la distanza temporale è ancora elevata per fare una previsione meteo in senso stretto, vediamo comunque l’ultima tendenza meteo con gli aggiornamenti dei modelli. Con il rinforzo del vortice polare abbiamo assistito ad un rafforzamento del flusso zonale responsabile di un’alternanza tra perturbazioni atlantiche e promontorio anticiclonici. Clima a tratti piuttosto mite e più freddo solo durante il passaggio delle perturbazioni, ma con neve solo in montagna. Il modello GFS per il giorno 25 dicembre ci mostra l’arrivo di una perturbazione dall’atlantico con una direttrice però decisamente meridionale. In questo caso sarebbe un Natale con condizioni meteo in peggioramento e temperature in lieve calo ma pur sempre al di sopra delle medie del periodo. Opposto il modello europeo ECMWF che mostra invece Natale sotto un promontorio anticiclonico e dunque con sole prevalente e clima non freddo.

    Settimana che inizia piuttosto mite in Italia con temperature che sfioreranno i +20 gradi

    Giornata odierna che vedrà le temperature massime aumentare ulteriormente soprattutto al Centro-Sud a causa dei venti più miti in risalita dall’Africa. Ecco allora punte fino a +15/17 gradi sulle regioni del Centro e fino a +18/20 gradi al Sud specie su Puglia, Calabria e Sicilia. Più freddo al Nord dove la nuvolosità e le locali precipitazioni manterranno i valori massimi anche al di sotto dei +10 gradi specie al Nord-Ovest. Domani ancora punte di +18/19 gradi specie al Sud Italia. Valori anche di +15/17 gradi sulle regioni del Centro. Situazione simile nella giornata di Mercoledì poi a seguire gli ultimi aggiornamenti dei modelli ci mostrano un calo delle temperature e l’arrivo di una nuova fase di maltempo.

    Neve, immagine di repertorio fonte ANSA

    Neve, immagine di repertorio fonte ANSA

    Bianco Natale? Su quali Paesi d’Europa la neve potrebbe cadere per le feste?

    Con un vortice polare così compatto e un flusso zonale così spinto è lecito aspettarsi che sull’Italia non sarà un bianco Natale, ad eccezione delle quote più elevate. Cosa possiamo dire però del del resto dell’Europa? Senza decisi scambi meridiani l’Europa resta in balia delle correnti oceaniche, perturbate si ma non particolarmente fredde. A tratti aria polare riesce ad infiltrarsi portando clima un po’ più invernale ma il grande gelo resta comunque lontano dal vecchio continente. Stando così le cose potremmo aspettarci un bianco Natale sulla Scandinavia, ma già sull’Europa centro-orientale le temperature potrebbero essere piuttosto miti e la neve faticare a raggiungere le pianure. Probabilmente il tempo sarà perturbato sui settori occidentali mentre su quelli orientali le temperature potrebbero risultare al di sopra delle medie.Esclusa ovviamente da un bianco Natale tutta la fascia mediterranea.

  • Inteso peggioramento meteo confermato entro il prossimo weekend

    Ultimi aggiornamenti del modello GFS che per la seconda parte della settimana confermano la possibilità di un nuovo peggioramento meteo prima con la risalita sul Mediterraneo di una piccola goccia fredda e poi con l’arrivo di una perturbazione atlantica. Nel primo caso dovremmo avere piogge e temporali soprattutto sulle regioni del Centro-Sud ma sempre in un contesto termico abbastanza mite. Nel weekend che precede la settimana di Natale potrebbe invece tornare in scena l’atlantico con una perturbazione pronta ad entrare sul Mediterraneo. Scenario questo condiviso anche dall’ultimo aggiornamento del modello europeo ECMWF. Le piogge tornerebbero sull’Italia ma con la neve che cadrebbe solo in montagna e a quote medio-alte.

  • Caldo anche sull’Europa con temperature anche di 20 gradi sopra media

    Dopo una settimana invernale con freddo e neve fino a bassa quota, le condizioni meteo sono radicalmente cambiate in Italia nel corso del weekend e lo faranno di nuovo in settimana. Un saccatura depressionaria, collegata al vasto vortice presente sul nord Atlantico, si allunga verso Penisole Iberica e nord Africa portando alla risalita di aria piuttosto mite verso il Mediterraneo centro-orientale ma anche Balcani ed Europa orientale. Al momento le anomalie di temperature raggiungono i +4/8 gradi sopra media in Italia con punte invece di +10/12 gradi sui Balcani. Durante la settimana andrà ancora peggio e sull’Europa centro-orientale non sono escluse anomalie positive di temperatura fino a +20 gradi! Entro il prossimo weekend l’anticiclone lascerà spazio ad una nuova fase di maltempo.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: