Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 13 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ESTATE ANNIENTATA, anche la seconda metà di GIUGNO sarà INSTABILE, ma più CALDA

METEO - ESTATE ancora KO, il MALTEMPO caratterizzerà la nostra Penisola anche nella seconda metà di GIUGNO, sebbene risulterà con tutta probabilità più CALDA, i dettagli

Tendenza per la seconda parte del mese.
1 di 3
  • Prima decade di giugno instabile

    La prima decade del mese di giugno è risultata fin qui particolarmente instabile sulla nostra Penisola a causa dei numerosi affondi perturbati di matrice nordatlantica provenienti dai quadranti settentrionali. Ne deriva che da configurazioni e da dinamiche simili, le regioni più esposte alle correnti di maltempo sono quelle centro-settentrionali, mentre il meridione è rimasto maggiormente al riparo, ma non esente da quelli che sono stati isolati o al massimo sparsi fenomeni che localmente hanno comunque colpito in maniera intensa. Oggi assistiamo a una breve tregua dal maltempo, ma da domani sabato 13 giugno un nuovo peggioramento investirà l’Italia.

    La prima metà se ne va così caratterizzata dall’instabilità

    Con l’arrivo di una nuova ondata di maltempo che colpirà l’Italia nel corso del prossimo fine settimana ormai imminente, si può affermare senza problemi che la prima metà di giugno oltre ad essere trascorsa con frequente instabilità, è stata anche caratterizzata da un clima molto fresco soprattutto nelle ore notturne relativamente al periodo che stiamo vivendo. La nostra Penisola e l’intero bacino del Mediterraneo sono stati spesso il bersaglio in questa prima quindicina di giugno delle perturbazioni di matrice nordatlantica, notoriamente molto più fresche rispetto a semplici depressioni atlantiche in distacco da latitudini più inferiori.

    La seconda metà del mese di giugno come sarà?

    Se ne vanno dunque all’insegna del maltempo i primi quindici giorni di estate meteorologica 2020, una stagione partita sicuramente non in maniera brillante per gli amanti della bella stagione e del caldo estivo, ma anche per chi basa le maggiori entrate economiche sull’avvento della stagione estiva. A questo punto verrebbe dunque da chiedersi la possibile tendenza per la seconda quindicina del mese di giugno e nelle ultime emissioni i principali centri di calcolo vanno delineandosi verso una direzione ben precisa: l’Estate sembra ancora molto distante dall’Italia, con frequente maltempo ancora in arrivo e che riguarderà ancora una volta soprattutto le regioni centro-settentrionali.

  • Seconda parte instabile, ma più calda

    Nella seconda metà del mese di giugno subentrerà anche l’estate astronomica grazie al solstizio d’estate che avverrà quest’anno nella giornata di sabato 20 giugno. Se è vero che la seconda parte del mese potrebbe con tutta probabilità risultare ancora particolarmente instabile, è anche vero che il maltempo si inserirà probabilmente all’interno di un contesto termico più caldo, ma comunque ben distante dai valori estivi, soprattutto se a riferimento si prendono quelli degli ultimi anni.

  • Tendenza per luglio e agosto 2020

    Stilata la tendenza per la parte rimanente di giugno, non resta che parlare di come potrebbe trascorrere il proseguo dell’estate a partire da luglio e per finire ad agosto 2020 (tenendo presente che in quanto tendenze hanno bassa attendibilità), sui quali però ci siamo ampiamente dilungati in appositi editoriali che vi riporteremo nello spazio sottostante.
    TENDENZA METEO PER LUGLIO 2020, ECCO TUTTI I DETTAGLI;
    TENDENZA METEO PER AGOSTO 2020, ECCO TUTTI I DETTAGLI.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: