Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 8 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ESTATE BARCOLLANTE, in arrivo nuovi TEMPORALI e GRANDINATE nel WEEKEND, tutti i dettagli

METEO - Nuovo passo falso dell'ESTATE atteso nel prossimo WEEKEND, in ITALIA tornano TEMPORALI e GRANDINATE, ecco tutti i dettagli

Forte maltempo in arrivo al nord Italia nel weekend.
1 di 3
  • Fase di totale stabilità in Italia

    A partire dalla giornata di ieri l’Italia sta attraversando una fase di totale stabilità, che come vedremo comunque durerà non più di qualche giorno. Questo grazie ad una rimonta dell’Anticiclone di matrice afroazzorriana che a partire da lunedì 6 luglio è tornato alla rivalsa del Mediterraneo allontanando definitivamente tutte le correnti più fresche e instabili provenienti da latitudini più settentrionali e avvolgendo la nostra Penisola, dove i cieli appaiono fin da ieri pressoché soleggiati ovunque. Nonostante le condizioni di palese bel tempo, non sono mancati dei danni nella mattinata di ieri a causa delle forti raffiche di vento sulla riviera romagnola.

    Qualche ammasso nuvoloso lungo l’arco alpino

    Nonostante le condizioni meteo siano generalmente stabili, soprattutto nel corso del pomeriggio non manca la formazione di qualche cumulo che coinvolge soprattutto alcune aree dell’arco alpino. Questo è dovuto allo scorrimento di aria più umida e instabili sui Paesi centrali europei, capaci di incidere quel poco che basta per favorire una cumulogenesi che però rimane fine a se stessa: come più volte già ribadito, il tempo rimane infatti stabile e asciutto e a seguire, nel corso delle ore serali, frequenti sono le schiarite anche piuttosto ampie. Temperature che si aggirano intorno alla media del periodo o lievemente oltre.

    Bel tempo ovunque fino a domani, da venerdì primi disturbi

    Le condizioni meteo di generale bel tempo avvolgeranno interamente la nostra Penisola fino ad almeno la giornata di domani giovedì 9 luglio grazie alla persistenza dell’Alta pressione di origine afroazzorriana che porta caldo estivo e tipico del clima mediterraneo. Successivamente, una saccatura di origine nordatlantica tenderà lievemente ad abbassarsi, lambendo lo stivale ma insistendo ancora oltralpe: se è vero che per la giornata in questione è previsto il picco di caldo nella maggior parte dei settori del Paese, contestualmente sulle aree più settentrionali (in particolare quelle dell’Alto Adige) i primi temporali potranno fare la loro comparsa nelle ore pomeridiane, occasionalmente accompagnati anche da grandinate.

  • Sabato rapido passaggio di un cavo atlantico al nord

    I temporali che si segnaleranno nel corso del pomeriggio di venerdì 10 sull’Alto Adige, saranno solo il preludio di un rapido peggioramento causato da un altrettanto veloce cavo atlantico che interesserà però esclusivamente alcune delle regioni settentrionali e parte di quelle centrali nella giornata successiva. Tra queste troviamo sicuramente quelle del Triveneto, dove i fenomeni possono localmente essere anche violenti e accompagnati da grandinate, ma anche la Lombardia. Ma non è finita qui.

  • Interessata anche l’Emilia-Romagna e il versante adriatico centrale: si svolgerà tutto in 24 ore

    L’instabilità inizierà a caratterizzare le aree più settentrionali a partire dal pomeriggio di sabato 11 e pian piano scivolerà verso meridione interessando l’Emilia-Romagna tra la serata e la nottata e, successivamente, nella prima parte di domenica 12 luglio, anche il versante adriatico centrale, in special modo le Marche. Il resto del Paese rimarrà all’asciutto, con le condizioni meteo che continueranno a risultare stabili al netto però di un timido calo delle temperature.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: