Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 14 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ESTATE inizia instabile e piovosa, ecco cosa sta accadendo e la possibile svolta

METEO - ESTATE inizia instabile e piovosa poi possibile svolta a fine Giugno; caldo e stabile a Luglio ed Agosto. Ecco cosa sta accadendo in questa fase!

METEO - ESTATE 2020 proseguirà INSTABILE o arriverà il grande CALDO? le ultimissime
Meteo Estate 2020 ancora instabile sull'Italia, possibile svolta da Luglio?
1 di 3
  • Meteo in nuovo peggioramento sull’Italia, piogge e temporali verso il centro-nord

    Meteo – Il tempo volge verso un nuovo peggioramento in questo inizio di fine settimana sull’Italia, per l’avvicinamento da Ovest dell’ennesima goccia fredda in ingresso dalla Francia. Le prime piogge hanno raggiunto la Sardegna centro-meridionale e le aree comprese tra il Piemonte sud-occidentale ed il Ponente Ligure, ma sarà nella seconda parte di giornata che si registrerà un’ulteriore peggioramento. Piogge e temporali, anche intensi, si estenderanno dal Nordovest e Sardegna a gran parte delle regioni settentrionali, Toscana e dalla sera anche su Umbria e Lazio. Prosegue, quindi, questo inizio di estate meteorologica decisamente anomala, con frequenti fasi perturbate e fresche, ma quali sono le cause?

    Meteo Estate decisamente anomala in questa prima parte, ecco i motivi

    Meteo – Prosegue la fase decisamente anomala in questo mese di giugno, quindi anche di estate meteorologica, con il transito di frequenti perturbazioni seguite da masse d’aria fresche per il periodo. I motivi di questo inizio in sordina dell’estate sono da ricercare nella circolazione generale emisferica; il final warming stratosferico ha determinato il definitivo esaurimento del vortice polare, con le fasi della AO e della NAO che nelle ultime settimana sono passate in fase neutro/negativa, con conseguente deciso abbassamento di latitudine del flusso umido perturbato. Le correnti oceaniche, quindi, transitano indisturbate sull’Europa centrale, favorite anche dalle frequenti fasi anticicloniche sul comparto scandinavo, determinando frequenti fasi di maltempo su diverse nazioni.

    Meteo instabile e caldo assente in Italia, non è solo colpa dell’Atlantico

    ITCZ attuale ( linea rossa) al di sotto della media decadale ( linea nera); fonte NOAA

    Meteo – Le responsabilità della fase piovosa ed a tratti fresca che sta interessando l’Italia da diverse settimane non sono da attribuire esclusivamente all’attività atlantica. C’è da dire che rispetto agli anni passati anche la figura dell’anticiclone africano è piuttosto assente in questo mese di giugno; l’ITCZ, il fronte di convergenza degli alisei, responsabile nel corso dell’estate dello spostamento verso il Mediterraneo dell’anticiclone africano, risulta decisamente al di sotto della media del periodo. La causa è da ricercare nei monsoni africani fin qui decisamente deboli, complice le SSTA ( anomalie termiche superficiali marine) positive a largo delle coste africane occidentale, limitando i contrasti termici terra-mare e rendendo la ventilazione umida oceanica meno intensa. La mancanza dell’anticiclone africano e la posizione defilata in pieno oceano Atlantico dell’anticiclone delle Azzorre, lasciano strada libera all’ingresso sul Mediterraneo centrale delle umide e piovose correnti oceaniche.

  • Fine giugno possibili primi caldi di stagione

    Secondo le ultime emissioni modellistiche, nel corso della terza decade del mese di giugno una maggior stabilità potrebbe interessare il Mediterraneo centrale e l’Italia. Il tempo tenderà a stabilizzarsi in particolare sulle regioni centro-meridionali e le due isole Maggiori, dove le temperature potrebbero raggiungere e superare la soglia dei +30°C. Al nord il tempo volgerà verso un graduale miglioramento, ma con possibili disturbi dovuti ad infiltrazioni umide oceaniche, sempre in agguato sull’Europa centrale fino a lambire parte dell’Italia.

  • Meteo Luglio ed Agosto con rivincita dell’estate!

    Dopo un mese di giugno decisamente anomalo, la seconda parte dell’estate potrebbe far registrare un deciso miglioramento; secondo le proiezioni dei principali modelli stagionali, sia il mese di Luglio che quello di Agosto potrebbero trascorrere mediamente stabili sull’Italia, specie centro-meridionale, e con ondate di calore seppur non eccezionali. Qualche disturbo maggiore potrà raggiungere in alcune fasi le regioni settentrionali, specie a nord del Po, dove le precipitazioni potrebbero risultare attorno le medie. Per ulteriori dettagli vi consigliamo di rimanere costantemente aggiornati consultando il nostro sito meteo, sempre aggiornato!

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: