Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 24 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ESTATE KO ancor prima di iniziare, in arrivo forti PIOGGE e TEMPORALI in ITALIA, i dettagli

METEO - ESTATE KO ancora prima di partire, in ITALIA arrivano PIOGGE e TEMPORALI anche intensi tra fine MAGGIO e inizio GIUGNO, ecco tutti i dettagli

Temporali e nubifragi in arrivo in Italia.
1 di 3
  • Strappo di maltempo tra ieri sera e le prime ore di questa notte

    A partire già dalla serata di ieri era evidente un vistoso peggioramento delle condizioni meteo che hanno interessato alla fin dei conti buona parte delle regioni settentrionali. Forti piogge anche a carattere temporalesco e talvolta accompagnate da grandinate intense hanno infatti coinvolto soprattutto la Lombardia nordorientale, l’Alto Adige, il Veneto ed anche il Friuli Venezia Giulia nelle primissime ore della nottata di oggi e non risparmiando nemmeno Milano. Sul resto del centro-sud invece tutt’altro clima con tempo stabile e asciutto e temperature che si sono comunque allineate al periodo, grazie alla netta predominanza dell’Anticiclone delle Azzorre.

    Violento maltempo a causa del passaggio di un blando cavo atlantico

    Le condizioni di spiccato maltempo che nel corso della nottata hanno interessato diverse regioni settentrionali (con alcune che sono rimaste nella cosiddetta “ombra pluviometrica” come l’Emilia-Romagna e la Liguria) sono state dovute semplicemente al passaggio di un blando cavo atlantico che, ha affondato per l’appunto sul nord Italia. Il cavo d’onda è risultato però piuttosto rapido tanto che già questa mattina esso si trovava ad interessare la Penisola balcanica e, conseguentemente, per quanto altrettanto rapido possa essere stata l’instabilità sulle regioni settentrionali, gli accesi contrasti termici hanno comunque favorito lo sviluppo di forti temporali anche con grandine.

    Ora fase di bel tempo fino ad almeno giovedì

    Si è con oggi riaperta dunque una nuova fase di generale bel tempo sulla nostra Penisola grazie ad una nuova spinta da parte dell’Alta pressione di origine azzorriana, che già da svariati giorni sta avvolgendo le regioni centro-meridionali. Ciò porterà cieli in prevalenza soleggiati o al più poco nuvolosi, con qualche disturbo più massiccio lungo le regioni settentrionali, con condizioni meteo di totale stabilità sull’intero territorio nazionale. Tutto ciò sarebbe accompagnato anche da clima caldo, ma non eccessivo, in alcuni casi persino gradevole grazie alla sostenuta ventilazione soprattutto sui settori costieri. Tale situazione andrà avanti almeno fino a giovedì 28 maggio.

  • Maltempo tra fine maggio e inizio giugno grazie ad una goccia fredda sulla Penisola balcanica

    Tra il finire dunque del mese corrente, quello di maggio e l’inizio del prossimo, le condizioni meteo sull’Italia risulteranno con tutta probabilità piuttosto perturbate: stando alle emissioni modellistiche dei principali centri di calcolo infatti, una goccia fredda andrebbe a posizionarsi sulla Penisola balcanica, creando più di qualche grattacapo all’Alta pressione di matrice azzorriana che nel frattempo e fino a giovedì come scritto in precedenza, avvolgerà interamente lo stivale.

  • Piogge e temporali anche con grandine tra fine maggio e inizio giugno

    Le piogge e i temporali potrebbero quindi coinvolgere l’Italia tra il finire di maggio e l’iniziare di giugno, ricordando inoltre che proprio dal 1° giugno partirà l’estate meteorologica (a differenza di quella astronomica che quest’anno inizia il 20 giugno). L’estate potrebbe dunque andare ko ancor prima di iniziare, con sistemi temporaleschi anche particolarmente violenti che dalle zone interne dell’Appennino andrebbero ad interessare le zone via via più esposte ad influenza marittima.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: