Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 3 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ESTATE va KO, l’ATLANTICO DOMINA il WEEKEND alle porte con CALO delle TEMPERATURE, ecco i dettagli

METEO - Dopo una fase di prolungata STABILITA', torna il MALTEMPO in ITALIA: ATLANTICO protagonista del WEEKEND alle porte con CALO delle TEMPERATURE, ecco tutti i dettagli

Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Torna il maltempo in Italia oggi, flusso atlantico in discesa

    Dopo che nei passati giorni lo scorrimento di correnti più fresche e umide aveva interessato i Paesi appena oltralpe, portando effetti anche sulle aree più settentrionali del nostro Paese, nella giornata di oggi venerdì 3 luglio come avevamo preannunciato nei passati giorni, le condizioni di maltempo si presentano in forma più diffusa sull’Italia, interessando non solo il nord, dove numerosi sono stati i danni e i disagi in Emilia-Romagna dapprima nel reggiano e successivamente nel ferrarese, e anche buona parte delle regioni centrali, come vedremo nel prossimo paragrafo.

    Tempo peggiorato su Marche e Abruzzo nel pomeriggio

    Il maltempo continua a flagellare l’Italia anche durante questo pomeriggio, dopo una prima metà di giornata comunque spiccatamente instabile. A partire però dalle primissime ore di questo pomeriggio piogge e temporali si sono estesi anche verso meridione a causa dell’affondo di una saccatura di origine atlantica in arrivo dai quadranti settentrionali, interessando soprattutto il versante adriatico centrale dove i fenomeni sono risultati e risultano tutt’ora localmente intensi soprattutto nelle Marche. Nelle prossime ore le condizioni meteo sono destinate gradualmente a migliorare, come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Domani il maltempo si sposta al centro-sud

    Le condizioni meteo tenderanno ad un ulteriore peggioramento sulle regioni centro-meridionali italiane nella giornata di domani sabato 4 luglio, con la traslazione di una goccia fredda di origine sempre atlantica con direttrice nordovest-sudest, attraversando dunque tutta la nostra Penisola. Ne scaturisce forte maltempo con temporali e possibili grandinate soprattutto nelle regioni centrali nel corso del pomeriggio coinvolgendo in un momento successivo anche quelle meridionali. Le aree più colpite sarebbero quelle interne, soprattutto nelle zone limitrofe di rilievi montuosi, mentre i settori costieri rimarranno più ai margini.

  • Migliora domenica con residua instabilità in Calabria

    Le condizioni meteo nella giornata di domenica 5 luglio miglioreranno sulle regioni centrali, mentre risulteranno ancora tendenzialmente perturbate su quelle meridionali, dove tuttavia le precipitazioni potrebbero interessare solo la Calabria, in particolar modo le zone interne e durante sempre le ore pomeridiane. Generale miglioramento in serata, quando le residue piogge e i residui temporali cesseranno la loro attività pressoché ovunque.

  • Calo termico sensibile in tutto il Paese

    Sebbene il maltempo interesserà esclusivamente i settori peninsulari dell’Italia, il calo delle temperature che ne deriverà dall’affondo atlantico sarà però riscontrabile in tutto il territorio nazionale, anche se in misura minore per ovvie ragioni sulle Isole Maggiori. Il calo sarà infatti più netto e sensibile nelle aree che verranno colpite dall’instabilità: per questo motivo, anche i settori costieri segneranno un calo di caratura inferiore.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: