Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 11 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – FERRAGOSTO con tanto SOLE in ITALIA, ma con INSIDIE di MALTEMPO, i dettagli

METEO - Migliorano le proiezioni dei modelli per il giorno di FERRAGOSTO: ora tanto SOLE, ma sarà comunque presente qualche disturbo temporalesco, ecco le ZONE COLPITE

Previsioni meteo per Ferragosto 2020
Previsioni meteo per Ferragosto 2020
1 di 3
  • Estate in Italia, ma con qualche disturbo temporalesco

    L’Anticiclone ha ormai preso il sopravvento sulla nostra Penisola e questo già da diversi giorni, con condizioni meteo di prevalente bel tempo in Italia e accompagnate da temperature peraltro piuttosto elevate e generalmente oltre la media del periodo. Tuttavia, la presenza di due saccatura di maltempo sui bordi dell’Anticiclone, una delle quali interessa la Penisola iberica e l’altra quella balcanica, consentono a flussi più umidi e freschi di infiltrarsi anche sul Mediterraneo centrale, con il conseguente sviluppo di qualche disturbo temporalesco che nelle ore pomeridiane si fa spazio sullo stivale.

    Anche oggi presenti nuclei temporaleschi da nord a sud

    Quanto detto nel corso del precedente paragrafo vale dunque da qualche giorno e in particolar modo anche nella giornata odierna, quando svariati nuclei temporaleschi si sarebbero generati nelle ore di questo pomeriggio in tutti i settori italiani da nord a sud. Tali nuclei risultano però localizzati o al più sparsi e interessano soprattutto le zone interne dello stivale. I fenomeni occasionalmente risultano anche violenti e accompagnati da grandinate e un calo sensibile delle temperature al passaggio delle precipitazioni. Sul dettaglio previsionale relativo alle prossime ore, abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Prossimi giorni temporali presenteranno carattere più diffuso

    Nei prossimi giorni una goccia fredda di origine atlantica andrà a posizionarsi sulla Francia, determinando una maggior ingerenza di correnti perturbate anche sul nostro Paese, che vedrà comunque una netta prevalenza della figura dell’Alta pressione. Tuttavia, ciò porterà effetti piuttosto evidenti sullo stivale e soprattutto sulle regioni settentrionali, dove i temporali nei prossimi giorni e fino alla vigilia di Ferragosto risulteranno anche più diffusi rispetto a quanto verificato oggi. Occasionalmente tali fenomeni saranno accompagnati da grandinate e da un calo delle temperature proprio come accaduto nella giornata odierna.

  • Ferragosto, cambiano i modelli: nuovo rinforzo dell’Alta pressione, ma presente comunque qualche disturbo temporalesco

    Rispetto alle proiezioni che i modelli mostravano fino a qualche giorno fa, quelle che attualmente mostrano per Ferragosto sono nettamente migliori: va infatti profilandosi un nuovo rinforzo dell’Alta pressione di matrice afroazzorriana che tenderà ad allontanare leggermente la goccia fredda sulla Francia precedentemente menzionata, riuscendoci solo parzialmente: sarà infatti presente ancora qualche disturbo temporalesco, vediamo le zone maggiormente indiziate.

  • Dorsale appenninica settentrionale e arco alpino nordorientale favoriti per fenomeni temporaleschi

    La dorsale appenninica settentrionale (in particolar modo l’Appennino Tosco-Emiliano) e l’arco alpino nordorientale e al più zone immediatamente adiacenti saranno le zone maggiormente indiziate per il rischio temporali localmente anche a carattere di nubifragio. Le località costiere sembrano in ogni caso poter dormire sogni assolutamente tranquilli, con cieli in prevalenza sereni o al più poco nuvolosi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: