Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 20 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Fino a MEZZO METRO di NEVE in APPENNINO, con TEMPERATURE sempre più basse; ecco le previsioni

METEO - Tanta neve in arrivo su tutto l'Appennino con fiocchi fino a bassa quota su molte località del centro-sud

METEO – Fino a MEZZO METRO di NEVE in APPENNINO, con TEMPERATURE sempre più basse; ecco le previsioni
1 di 3
  • Italia in compagnia della stabilità atmosferica

    Buongiorno a tutti e ben ritrovati cari amici del Centro Meteo Italiano! Giornata nel complesso stabile sulla nostra nazione, con addensamenti su Umbria e Sardegna e sulla Sicilia settentrionale. Sui settori Tirrenici della Calabria sono in atto deboli piogge di scarsa entità. L’alta pressione spinge da ovest con valori di pressione al suolo fino a 1034 hPa. Aria fredda sempre più stipata ad est grazie al minimo sulla Danimarca che si sposterà verso sud nelle prossime ore. Quest’ultimo ha raggiunto valori di pressione fino a 1000 hPa; il suo dislocamento decreterà il primo peggioramento tra Giovedì e Venerdì con le prime nevicate sull’Appennino centro-meridionale.

     

    Prime nevicate in Appennino tra domani e dopodomani

    Questo primo peggioramento che si paleserà tra Giovedì e Venerdì renderà protagoniste le regioni Adriatiche dopo una prima parte dell’Inverno in sordina. L’aria fredda confluirà sempre di più nella serata di domani, con neve che calerà raggiungendo anche i 600 metri di quota. Saranno gli Appennini di Abruzzo, Molise, Campania, Puglia e Calabria a risentire dei primi effetti con qualche fiocco, portato da questo “sbuffo freddo”. La mattina di Venerdì risulterà già piuttosto fredda su tutti i settori Adriatici grazie ai freddi venti di Grecale. Un ulteriore apporto di precipitazioni avverrà a ridosso del weekend, specialmente al sud. Vediamo come!

     

    Meteo - weekend con freddo ma anche neve a bassa quota?

    Meteo – weekend con freddo ma anche neve a bassa quota?

    Tanta neve in arrivo nel fine settimana, ecco le zone coinvolte

    Come anticipato (complice il grande freddo di stampo continentale in arrivo sull’Europa orientale) anche la neve scenderà sui nostri Appennini. Agli ultimi aggiornamenti matematici sono attesi fino a 50 centimetri di neve tra Appennino Marchigiano e Abruzzese; tra i 10 e i 15 centimetri su Appennino Tosco-Emiliano (complice la formazione di un rapido minimo depressionario Tirrenico) e sull’Appennino Laziale. Fino a 20 centimetri su Molise, Campania, Basilicata e Murgia. I fiocchi potranno raggiungere anche la Sila (con locali punte di 30-40 centimetri in montagna), l’Aspromonte, i monti Peloritani e le Nebrodi in Sicilia. Per la prossima settimana c’è ancora molta incertezza tra i modelli matematici, con una dura lotta tra nuove possibilità di freddo e ripresa del Vortice Polare con conseguente zonalità!

     

  • Prossima settimana con un ricompattamento del Vortice Polare?

    Per l’inizio della prossima settimana ed il prosieguo del mese, i modelli non sono del tutto concordi. Una zona altopressoria potrebbe tornare a farsi sentire sul bacino Mediterraneo ed un’area depressionaria molto importante potrebbe irrompere sul vecchio continente tra la Gran Bretagna e i paesi più settentrionali d’Europa. In sintesi il Vortice Polare (anche se su questo c’è ancora molta divergenza) potrebbe tornare a compattarsi per questo periodo del mese, ma per ulteriori conferme vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti meteo!

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Appassionato di meteorologia da svariati anni, ho studiato Ingegneria Meccanica presso l'università Roma Tre. Nel 2014 ho fondato Meteo Lazio, che ad oggi vanta una vasta rete di stazioni meteorologiche indipendenti. Mi sono certificato come Tecnico Meteorologo WMO presso il CNR di Bologna nel 2019 ed iscritto presso l'Associazione Meteo Professionisti nel medesimo anno. Infine collaboro con alcune sedi di Protezione Civile nel Lazio per la fornitura di dati meteo, bollettini previsionali e segnalazione di locali criticità.

SEGUICI SU: