Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 1 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Forte MALTEMPO con violenti TEMPORALI, GRANDINATE e CROLLO TERMICO in arrivo, ecco dove e quando

METEO - Saccatura ATLANTICA in affondo sull'ITALIA per il WEEKEND, violenti TEMPORALI con CROLLO TERMICO in arrivo: non escluse GRANDINATE, ecco tutti i dettagli

METEO ITALIA - Ancora TEMPORALI e ACQUAZZONI in agguato, CROLLO delle temperature! Tutti i dettagli
METEO ITALIA - Ancora TEMPORALI e ACQUAZZONI in agguato, CROLLO delle temperature! Tutti i dettagli
1 di 3
  • Temporali isolati sulle regioni settentrionali

    Fin dalla tarda mattinata di oggi le condizioni meteo sulle regioni settentrionali sono andate localmente peggiorando con la formazione e il successivo sviluppo di forti temporali che nel corso di questo pomeriggio stanno ancora colpendo in maniera isolata alcune zone del nord Italia. Un violento sistema temporalesco tra le ore di questa mattina e il primo pomeriggio ha colpito le zone del milanese sudorientale, per poi spostarsi verso oriente in direzione del bresciano, scaricando al suolo un accumulo di circa 20-30 millimetri in pochi minuti. Tale situazione volta al maltempo era chiara fin dalle scorse ore, come abbiamo approfondito in un editoriale mattutino.

    Risplende il sole altrove

    Il forte maltempo della giornata odierna su alcune zone del nord Italia è stato causato principalmente dall’ingresso di correnti più umide e instabili di matrice atlantica e provenienti dunque da latitudini più settentrionali. Il flusso atlantico ha “sfidato” in queste ore l’Alta pressione tentando l’affondo verso il Mediterraneo. Tuttavia questa settimana il promontorio anticiclonico che avvolge il nostro Paese un muro invalicabile e imperforabile. Pertanto, se non per locali eccezioni sulle regioni settentrionali, il tempo sul resto dello stivale non solo si presenta buono con cieli in prevalenza soleggiati, ma anche le temperature appaiono decisamente elevate ed oltre la media del periodo.

    Caldo afoso, destinato a durare ancora pochi giorni

    L’Anticiclone ha dunque il controllo della stragrande maggioranza della nostra Penisola, salvo eccezioni localizzate a causa dell’intrusione delle suddette correnti atlantiche. Le regioni centro-meridionali in maniera particolare dunque, sono interessate da una vera e propria canicola, con il caldo sempre più umido che rende il tutto difficilmente tollerabile. In questo contesto i principali centri di calcolo danno però un’opportunità di cambiamento e neanche troppo lontana: a partire infatti da venerdì 3 luglio e, come vedremo, per tutto il fine settimana, le condizioni meteo tenderanno visibilmente a peggiorare in Italia a causa di un cedimento dell’Alta pressione.

  • Affondo atlantico nel weekend

    Nel prossimo fine settimana si prepara dunque a colpire l’Italia una saccatura di origine atlantica, che sarà responsabile oltretutto di un calo generale e sensibile delle temperature in tutto lo stivale. Il calo sarà ovviamente più netto nelle zone che verranno interessate dal forte maltempo: quanto più intense saranno le precipitazioni, più netto e sensibile sarà il calo delle temperature. In questo contesto, proviamo a illustrare quali saranno le zone interessate dai forti temporali.

  • Temporali e occasionali grandinate

    Il passaggio in quota di aria nettamente più fredda determinerà soprattutto nelle zone interne dell’Italia peninsulare tutta, un peggioramento delle condizioni meteo con la formazione e lo sviluppo di temporali più spiccato durante le ore pomeridiane. I fenomeni saranno dunque accompagnati sovente da attività temporalesca e occasionalmente anche da grandinate, possibili soprattutto sulle regioni centrali nella giornata di sabato 4 luglio.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: