Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 27 Maggio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Forte MALTEMPO in arrivo in ITALIA: pericolo GRANDINE, la Protezione Civile dirama l’ALLERTA, ecco le città interessate

METEO - Forte MALTEMPO in arrivo in ITALIA: pericolo GRANDINATE e violenti TEMPORALI, la Protezione Civile ha diramato l'ALLERTA, ecco le città interessate

Allerta meteo della Protezione Civile.
1 di 3
  • Blando cavo atlantico in arrivo

    Un blando e rapido cavo atlantico interromperà e sta già interrompendo l’egemonia dell’Anticiclone azzorriano che da un paio di giorni sta interamente coinvolgendo lo stivale, attraverso un’altrettanto rapida, ma intensa ondata di maltempo. Con la traslazione del suddetto cavo d’onda verso oriente, le correnti instabili si allontaneranno dall’Italia in favore di un immediato ritorno dell’Alta azzorriana, con graduali schiarite dalla mattina e rasserenamenti attesi nel pomeriggio, ma non mancheranno come vedremo in seguito, residue note di maltempo all’interno della nostra Penisola, talvolta anche intense, soprattutto nella notte.

    Peggioramento in arrivo per stasera, allerta arancione in parte della Lombardia

    Un peggioramento delle condizioni meteo è già evidente sulle regioni settentrionali, con forti piogge e temporali che attualmente stanno colpendo diverse aree del Piemonte e della Valle d’Aosta. Il maltempo si estenderà entro questa sera verso oriente, interessando buona parte del nord eccezion fatta per l’Emilia-Romagna e la Liguria. I fenomeni localmente potrebbero essere intensi e a carattere di nubifragio, tanto che il Dipartimento della Protezione Civile era stata indotta già da ieri a diramare allerta meteo di codice arancione per buona parte della Lombardia. Sul dettaglio previsionale delle prossime ore abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Domani forte maltempo nella notte in Friuli, poi residua instabilità sul settore centrale adriatico

    Nel corso delle prime ore della notte di domani domenica 24 maggio, l’azione del suddetto cavo d’onda atlantico, si sposterà sulle regioni nordorientali, in particolare colpendo in maniera dura soprattutto il Friuli Venezia Giulia, dove le precipitazioni potranno assumere carattere di nubifragio. Nel corso della tarda mattinata e del primo pomeriggio inoltre, qualche pioggia potrebbe interessare il settore adriatico centrale: i fenomeni tuttavia qui saranno prevalentemente deboli, proprio come gli accumuli che il peggioramento causerà su tali regioni. Asciutto e soleggiato, con clima tipicamente primaverile, sul resto d’Italia.

  • Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Appennino emiliano e Romagna, Toscana orientale, Marche, Abruzzo e settori orientali di Umbria e Lazio, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a puntualmente moderati su Marche e Abruzzo nord-orientale. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: in generale sensibile diminuzione al Nord; massime in sensibile diminuzione sulle regioni del medio Adriatico. Venti: temporaneamente forti: orientali, con raffiche di burrasca, sulle regioni del medio ed alto Adriatico, occidentali sulla Sardegna settentrionale. Mari: molto mosso il Mare di Sardegna; tendente a molto mosso in serata il Canale di Sardegna. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta gialla, ecco dove

    Sulla base di quanto scritto all’interno del bollettino che vi abbiamo riportato, il Dipartimento di Protezione Civile ha valutato queste allerte per domani: Per la giornata di domani, Domenica 24 maggio 2020: ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino del Pescara, Bacini Tordino Vomano. Veneto: Adige-Garda e monti Lessini, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontano, Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Alto Piave. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino del Pescara, Bacini Tordino Vomano. Lombardia: Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Nodo idraulico di Milano.
    Interessati dunque dall’allerta i seguenti capoluoghi: Milano, Lecco, Monza, Como, Varese, Verona, Vicenza, Venezia, Treviso, Belluno, Padova.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: