Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 20 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Forti TEMPORALI e NUBIFRAGI tra Toscana e Lazio: sospesa circolazione ferroviaria. Gigantesca TROMBA MARINA sull’Argentario, VIDEO

METEO - Violento MALTEMPO flagella l'ITALIA, NUBIFRAGI tra bassa Toscana e alto Lazio, sospesa circolazione ferroviaria tra Montalto di Castro e Capalbio per ALLAGAMENTI. Anche una grossa TROMBA MARINA a Porto Ercole, sull'Argentario: VIDEO dell'evento

Maltempo, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 3
  • Il maltempo flagella l’Italia già da alcuni giorni, altri temporali e nubifragi in arrivo nelle prossime ore

    Le condizioni meteo di spiccato maltempo stanno interessando la nostra Penisola già da alcuni giorni grazie ad un abbassamento del flusso atlantico che giocoforza ha causato un netto arretramento dell’Alta pressione, portando instabilità peraltro piuttosto diffusa, nonostante l’assenza di un vero e proprio minimo depressionario. Fin ora i temporali e i nubifragi più intensi si sono concentrati maggiormente sulle regioni centro-settentrionali, anche se non sono mancati in alcune zone del meridione. Nelle prossime ore è attesa una nuova ondata di spiccato maltempo, come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Prima apparizione della neve in arrivo sulle Alpi per domani

    In un contesto così perturbato le località alpine ad una quota medio-alta devono tuttavia ancora osservare l’arrivo della prima apparizione della neve. Ci apprestiamo infatti oramai a concludere questo mese di settembre che soprattutto nell’ultima parte sembra essere foriero di maltempo, tuttavia le nevicate si fanno ancora attendere. Nella giornata di domani venerdì 25 settembre tuttavia una massiccia dose di aria polare in distacco dalla Groenlandia affonderà sul Mediterraneo centrale, portando un ulteriore calo delle temperature e conseguentemente un calo della quota neve, con la prima imbiancata alpina (scopri a partire da quale quota).

    Nubifragi e temporali imperversano tra Toscana e Lazio, diversi disagi

    Negli ultimi giorni assistiamo ad accesa instabilità soprattutto sul settore tirrenico: non a caso nella serata di ieri un violento sistema temporalesco si è generato dal mare e ha colpito la città di Roma, provocando non pochi danni e disagi. Gli accumuli parziali maggiori di questo peggioramento però si ritrovano senz’altro nelle zone interposte tra la Toscana e il Lazio, dove continuano a formarsi forti piogge e temporali. Nel corso di questo pomeriggio però, alcuni di questi hanno provocato disagi paralizzando il traffico ferroviario tra Montalto di Castro e Capalbio a causa degli allagamenti, come riporta il sito “lanazione.it“.

  • VIDEO – Grossa tromba marina a Porto Ercole

    L’interruzione della circolazione ferroviaria ha portato Trenitalia ad effettuare un servizio bus che potesse sostituire momentaneamente la tratta, in attesa del ritorno alla normalità. Nel frattempo si sarebbe abbattuta una grossa tromba marina a Porto Ercole, sull’Argentario. Essa avrebbe solamente sfiorato il porto prima di dissolversi, non portando dunque danni o disagi rilevanti. A testimonianza di quanto scritto fin ora, vi riportiamo il video del canale Youtube “DISASTER INCREDIBLE“.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: