Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 23 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – FREDDO e NEVE a bassissima quota, poi l’INVERNO potrebbe prendersi una pausa; le ultimissime

METEO - FREDDO e NEVE a bassissima quota nel corso del weekend con fiocchi localmente a ridosso dei settori pianeggianti; l'INVERNO potrebbe poi prendersi una pausa con l'arrivo dell'anticiclone e di correnti più miti

METEO – FREDDO e NEVE a bassissima quota, poi l’INVERNO potrebbe prendersi una pausa; le ultimissime
Weekend di freddo e neve sull'Italia, poi arrivano correnti più miti
1 di 3
  • Meteo invernale sull’Italia, la situazione

    Meteo – Buongiorno e ben ritrovati a tutti i cari lettori del Centro Meteo Italiano! Una nuova ondata di freddo e neve stanno interessando l’Europa centro-orientale ed il comparto balcanico, coinvolgendo anche parte dell’Italia. L’anticiclone delle Azzorre si è infatti disteso verso il mar del Nord, andando ad interagire con l’alta pressione scandinava; di conseguenza correnti molto fredde, di matrice artica, sono scivolate verso le medie-basse latitudini europee, raggiungendo nelle ultime ore anche il Mediterraneo meridionale. La neve, infatti, ha imbiancato anche le basse quote delle regioni meridionali, ma con il freddo che abbraccia gran parte dell’Italia. Nel prosieguo del mese di gennaio, potrebbero giungere correnti più miti da ovest; vediamo nel dettaglio la tendenza per i prossimi giorni sull’Italia.

    Weekend con freddo e neve a bassa quota

    Meteo – La neve ha raggiunto nel corso della serata di ieri l’estremo sud Italia. In particolare i fiocchi si sono spinti fino la Valle del Crati, imbiancando anche la città di Cosenza. Deboli nevicate a partire dai 200-300 metri interesseranno nella giornata odierna in particolare l’Abruzzo, il Molise la Puglia e l’Appennino Lucano, con possibile ulteriore calo delle quota neve in Puglia dalla sera quando non si escludono fiocchi fino a 100 metri. Freddo intenso in queste prime ore del giorno sulla Pianura Padana, dove ritroviamo valori al suolo fino a -3/-5°C. Nella giornata di domani una debole perturbazione raggiungerà i settori del medio-basso Tirreno, determinando nevicate fino a quote basso collinari, localmente a ridosso delle pianure più interne.

    Avvio di settimana ancora con clima invernale

    Meteo – L’Italia vivrà condizioni meteo decisamente invernali anche con l’avvio della nuova settimana. Dopo il passaggio della debole perturbazione nella giornata di domani, le correnti fredde nordorientali manterranno le temperature diffusamente al di sotto delle medie stagionali. L’alimentazione fredda, tuttavia, subirà una graduale attenuazione nel corso della settimana, con le temperature che gradualmente riprenderanno qualche grado, specie nei valori massimi. A seguire potrebbero fare ingresso correnti più miti oceaniche, portando un deciso addolcimento termico. Vediamo maggiori dettagli nella prossima pagina.

  • Ultima decade di gennaio mite?

    L’ondata di gelo intenso prevista dai modelli matematici per la fine di gennaio è stata gradualmente ridimensionata, fino ad essere al momento definitivamente tramontata come possibilità. La ripresa dell’attività atlantica, infatti, favorirà un rinforzo della zonalità alle medie-basso latitudini, favorendo l’ingresso di correnti più miti sull’Europa centro-meridionale. L’Italia dal 20 gennaio verrà coinvolta da un’ansa anticiclonica, seguita da correnti decisamente più miti, specie al centro-sud ed Isole. Al nord non si esclude entro la fine del mese qualche passaggio instabile, con momentaneo calo delle temperature e neve a quote medio-basse, ma ancora da confermare. Rimanete aggiornati!

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Meteo  – Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: