Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 14 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO: fronte FREDDO in transito con calo delle temperature e maltempo in ITALIA

Peggioramento meteo sull'Italia a causa di un fronte freddo che porterà un calo delle temperature e anche temporali.

Peggioramento meteo in Italia con il transito di un rapido fronte che porterà aria più fredda e temporali nel nostro Paese.
1 di 4
  • Tempo in peggioramento sull’Italia con l’arrivo di una perturbazione

    L’autunno è stato messo in standby negli ultimi giorni dalla presenza ingombrante dell’anticiclone, il quale si è allungato dalle Azzorre fin sull’Europa centro occidentale unendosi alla risalita di aria più calda direttamente dall’Africa. Il periodo di estate settembrina che ne è derivato è però giunto al termine: l’anticiclone ha posto infatti i suoi massimi sulle Isole Britanniche, lasciando spazio perché sull’Europa orientale potesse scendere aria più fredda e instabile, come potete vedere dalle carte consultabili nella sezione dedicata sul nostro sito. Nonostante l’Italia si trovi ai margini di questa discesa fredda, si sentiranno comunque gli effetti del passaggio di questo fronte: nelle prossime ore le condizioni meteo andranno man mano a peggiorare sulla nostra Penisola, accompagnate da un generale calo delle temperature.

    Italia sfiorata da un fronte freddo, qualche pioggia e clima più fresco

    Il cedimento dell’anticiclone responsabile dell’ultimo periodo di tempo asciutto e caldo, ha aperto la porta al ritorno dell’autunno sul vecchio continente. In particolare saranno i settori più orientali dell’Europa il vero target della discesa di aria fredda di matrice artica, con l’Italia che sarà solamente sfiorata dal fronte. Rispetto alle ultime uscite dei principali modelli, infatti, il peggioramento meteo per la nostra Penisola è stato più volte ridimensionato, arrivando, a ridosso dell’evento, ad attendere qualche pioggia e temporale accompagnati da un modesto calo delle temperature. Come mostrato anche dai modelli elaborati dal nostro centro di calcolo, l’instabilità sarà la protagonista sull’Italia soprattutto tra oggi e domani, mentre la giornata più dovrebbe essere quella di venerdì 20 settembre.

    Il Nord Italia e il versante adriatico saranno le zone più colpite

    Acquazzoni e temporali potranno bagnare l’Italia nelle prossime ore, con i fenomeni più intensi attesi al Nord e sul versante Adriatico.

    I primi effetti dell’arrivo di questa perturbazione si sentiranno già in queste ore, con piogge e acquazzoni ad iniziare dalle regioni nord orientali. Con il fronte che continuerà la sua discesa verso le medie latitudini però, è atteso un generale peggioramento meteo anche sulle altre zone del Nord Italia a partire dal pomeriggio, con poi acquazzoni e temporali che raggiungeranno anche il medio versante adriatico. In serata le precipitazioni si estenderanno al versante tirrenico, mentre le condizioni meteo andranno a peggiorare anche al Sud nella giornata di domani, giovedì 19 settembre, come potete vedere dalle previsioni dettagliate presenti sul nostro sito. Le zone più colpite saranno soprattutto quelle settentrionali e quelle adriatiche: proprio sui settori orientali della nostra Penisola infatti non si escludono locali temporali intensi, mentre rimarrà più asciutto solamente sulle Isole Maggiori.

  • Tempo in miglioramento già venerdì 20 settembre

    Come detto, il fronte freddo responsabile di questo peggioramento meteo transiterà rapidamente sull’Italia, lasciando presto spazio ad un nuovo miglioramento del tempo. Le ultime piogge infatti bagneranno le regioni meridionali nella nottata tra giovedì 19 e venerdì 2o settembre, con appunto venerdì che vedrà solo qualche fenomeno prevalentemente pomeridiano sempre al Sud. A seguire, per il weekend, i principali modelli meteo propendono per il ritorno dell’anticiclone, il quale porterebbe sull’Italia sia condizioni di maggiore stabilità sia aria più calda, con dunque le temperature che torneranno a salire.

  • Temperature in calo, valori poco sotto le medie sui settori orientali

    La discesa di aria più fredda dalle alte latitudini non interesserà direttamente l’Italia ma non per questo non se ne sentiranno gli effetti. Già da oggi, sulla nostra Penisola le temperature inizieranno infatti a scendere, portandosi localmente anche sotto le medie. In particolare ci attendiamo valori fino a 2/3°C inferiori a quanto atteso per il periodo soprattutto al Nord Est e sul versante adriatico, mentre sul resto dell’Italia i valori si riporteranno in media. Giovedì 19 settembre, la giornata più “fredda” secondo i principali modelli meteo, le temperature massime potrebbero far fatica a superare i +20°C sulle zone citate in precedenza, mentre altrove non si escludono punte fino a +26/27°C. Solo sulle Isole Maggiori il clima rimarrà ancora quasi estivo, con temperature massime fino a +30°C specie sulle zone interne.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Martina Rampoldi

Fin da quando ero piccola sono sempre stata attratta dalle previsioni del tempo e da tutti gli eventi atmosferici. Nata e cresciuta a Milano, mi sono laureata in Fisica dopo la maturità scientifica e successivamente ho conseguito il Master in Meteorologia presso l'Universitat de Barcelona. Nel 2014 ho raggiunto Roma entrando a far parte del team del centrometeoitaliano.it come meteorologa. Principalmente mi occupo di previsioni meteo e della stesura dei bollettini, insieme ai comunicati per varie stazioni radio e ai video di divulgazione. Amante del freddo e della neve e di tutto ciò che riguarda la montagna, affascinata da uragani e tornado.

SEGUICI SU: