Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 25 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Grande INVERNO in arrivo in compagnia della Nina: FREDDO e frequenti NEVICATE? I dettagli

METEO - Possibilità di una grande INVERNATA grazie al fenomeno della Nina: frequenti AFFONDI FREDDI con NEVICATE? Ecco la tendenza

METEO – Grande INVERNO in arrivo in compagnia della Nina: FREDDO e frequenti NEVICATE? I dettagli
Neve, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Fronte di maltempo attraversa l’Italia

    La nostra Penisola sta attraversando una nuova fase di maltempo grazie all’ennesimo affondo perturbato di matrice nordatlantica di questa stagione autunnale molto vivace. Piogge e temporali nella giornata di ieri hanno sferzato soprattutto sulle regioni centro-settentrionali, mentre quest’oggi l’instabilità si è spostata verso meridione, con fenomeni localmente intensi ma più difficilmente accompagnati da attività elettrica. Anche nelle prossime ore piogge e acquazzoni si susseguiranno nelle aree più meridionali del Paese, in particolare quelle joniche e quelle della Sicilia tirrenica.

    Torna l’Anticiclone a partire da giovedì

    La fase di maltempo che sta attualmente interessando la nostra Penisola è però destinata ad abbandonare il Mediterraneo centrale entro la seconda parte della giornata di domani mercoledì 28 ottobre. La lacuna barica lasciata dalle correnti atlantiche in traslazione verso la Penisola balcanica verrà colmata dalla risalita di un Anticiclone afroazzorriano, i cui effetti saranno più evidenti a partire dalla giornata di giovedì 29 ottobre, con ampie schiarite pressoché quasi ovunque e tempo in ogni caso stabile e asciutto con temperature in risalita.

    Proiettiamoci verso l’inverno: gli indici sono favorevoli ad una grande invernata

    In un contesto emisferico che vedrà nei prossimi giorni il vortice polare ricompattarsi, dopo aver provocato una prima parte d’autunno pregna di scambi meridiani e dunque particolarmente dinamica su latitudini più meridionali, proiettiamoci in un’analisi a lungo termine che ritrae essenzialmente il prospetto della prossima stagione invernale, quella 2020/21. Lo avevamo già fatto in passati editoriali, annunciando un inverno pieno di attese per quel che concerne gli amanti del freddo e della neve oppure semplicemente per chi ama praticare sport invernali. Nel presente editoriale, come vedremo nel prossimo paragrafo, verrà sostanzialmente confermato quanto detto fin qui.

  • Il fenomeno della Nina potrebbe essere determinante per un’invernata fredda e nevosa

    Quanto detto fin ora in questa sede nei precedenti editoriali viene sostanzialmente confermato anche quest’oggi: il ricompattamento precoce del vortice polare potrebbe favorire una partenza invernale lenta, ma progressivamente sempre più fredda anche grazie al fenomeno della Nina, prodotta da un indice negativo dell’ENSO. Si prospettano quindi frequenti nevicate soprattutto in montagna a causa dei frequenti affondi perturbati anche atlantici. Tale tendenza, in quanto ancora a bassissima attendibilità, potrebbe subire dei stravolgimenti nelle prossime settimane: ci riserveremo di fornire altri aggiornamenti, che vi invitiamo a seguire sul nostro sito.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: