Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 10 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Grave PEGGIORAMENTO in arrivo in ITALIA, NUBIFRAGI e CROLLO TERMICO in arrivo, i dettagli

METEO - Forte PEGGIORAMENTO in arrivo tra oggi e la notte tra sabato e domenica grazie al passaggio di un rapido cavo atlantico in ITALIA: NUBIFRAGI e CROLLO TERMICO, i dettagli

Crollo termico in arrivo in Italia.
1 di 3
  • Instabilità oggi sull’estremo nord Italia

    Dopo una fase di totale stabilità che aveva visto avvolgere interamente la nostra Penisola nel corso di questa settimana, le prime note di maltempo tornano a manifestarsi sulle regioni settentrionali, in particolare sui settori più a nord e ancor più nello specifico l’arco alpino. Dopo una mattinata in cui era evidente una netta cumulogenesi, nel corso del pomeriggio si sono riusciti a generare diversi temporali che colpiscono i settori alpini con fenomeni occasionalmente anche violenti e accompagnati da grandinate. Questo grazie all’ingresso delle prime correnti più fresche e instabili provenienti da nord, come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Rimane stabile sul resto del Paese, eccezion fatta per l’Appennino abruzzese

    Eccezion fatta per le zone interne dell’Abruzzo relative al proprio appennino, dove i temporali termoconvettivi stanno riuscendo comunque a generarsi e a colpire in maniera rapida, ma localmente anche violenta, le condizioni meteo rimangono stabili e asciutte sul resto dell’Italia ed in ogni caso, è previsto un miglioramento nelle prossime ore anche nei settori interni abruzzesi. Per di più, è anche abbastanza sensibile un aumento delle temperature che riguarda soprattutto le regioni centro-meridionali, ma anche la Pianura Padana, nonostante l’ingresso di correnti più fresche sull’estremo settentrione.

    Domani correnti atlantiche nettamente più incidenti

    Nella giornata di domani sabato 11 luglio e per la verità a partire già da questa sera le correnti più fresche e instabili di matrice atlantica diverranno con il passare delle ore sempre più incidenti, con un vero e proprio fronte perturbato in ingresso sullo stivale e che attraverserà varie regioni d’Italia come vedremo nei successivi paragrafi. L’ondata di maltempo non coinvolgerà comunque interamente la nostra Penisola e non innescherà la formazione di alcun minimo depressionario, pertanto l’instabilità seguirà il fronte freddo della perturbazione e verrà alimentato dall’energia solare nel corso del pomeriggio, quando i fenomeni sono infatti previsti intensificarsi.

  • Forte maltempo al nord tra mattina e pomeriggio

    Nella giornata di domani sabato 11 luglio a partire dalla mattina saranno dunque evidenti gli effetti portati al suolo da parte dell’ingresso delle correnti di matrice atlantica più volte menzionate nel corso del presente editoriale, attraverso l’arrivo di forti piogge e temporali occasionalmente anche accompagnati da grandinate sulle regioni nordorientali e in Lombardia. Nel corso del pomeriggio i fenomeni si sposteranno verso sudest, interessando l’Emilia-Romagna entro la serata. Cosa attendersi nelle prime ore di domenica?

  • Il versante adriatico centrale preso solo marginalmente, calo termico sensibile

    Rispetto a quanto era previsto dai principali centri di calcolo fino alla giornata di ieri, il peggioramento appare molto ridimensionato per le regioni centrali adriatiche e soprattutto per le Marche. L’instabilità potrebbe infatti interessare solo le aree più settentrionali di quest’ultima regione tra le ore della notte e le prime ore della mattina di domenica 12 luglio, prima che il maltempo si sposterà verso oriente interessando la Penisola balcanica. Il calo termico sarà generale e interesserà più o meno tutto il Paese e in maniera più sensibile il nord e il medio versante adriatico.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: