Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 21 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Grave PEGGIORAMENTO in arrivo nel WEEKEND: pericolo GRANDINE, ecco dove

METEO - Grave, ma RAPIDO PEGGIORAMENTO nel prossimo fine settimana, rischio GRANDINE e NUBIFRAGI, ecco dove e quando di preciso

Grandine, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Fine della fase di maltempo dei passati giorni

    E’ definitivamente terminata la fase di maltempo che ha interessato la nostra Penisola nel corso dei passati giorni grazie al transito di una goccia fredda di origine atlantica sul Mediterraneo centrale. L’ondata di instabilità in questione non ha mancato però di apportare qualche disagio e danno in giro per l’Italia, attraverso la formazione di violenti temporali che hanno provocato qualche allagamento sulla Sardegna occidentale e nel cagliaritano, ma non solo: danni alle coltivazioni si sono riscontrati nell’Umbria prima e nelle Marche poi (soprattutto maceratese) a causa di violente gradinate.

    Anticiclone delle Azzorre in rimonta sull’Italia

    Un vasto promontorio anticiclonico questa volta di matrice azzorriana è già da diversi giorni che interessa a poco a poco più zone di Italia, fino a interessare la totalità del territorio nazionale nella giornata di oggi venerdì 22 maggio: dal satellite meteorologico emergono infatti condizioni meteo di generale stabilità, con cieli pressoché sereni o poco nuvolosi ovunque. Tuttavia, la cupola anticiclonica che riveste in questo momento la nostra Penisola, potrebbe subire qualche colpo durante il prossimo fine settimana oramai imminente sui quali approfondiremo meglio nei paragrafi successivi.

    Weekend con un rapido peggioramento?

    L’Alta pressione di matrice azzorriana sebbene si sia piuttosto estesa lungo buona parte dell’Europa centro-occidentale, non si mostra però così robusta innanzi agli attacchi che il flusso atlantico sferrerà soprattutto durante il prossimo weekend pressoché imminente: infatti, nella serata di domani sabato 23 maggio, un blando cavo atlantico tenterà l’affondo sul nostro Paese, lambendo solamente le regioni settentrionali, ma portando comunque i propri effetti sul alcune regioni del nord Italia, con piogge, temporali e possibili grandinate che potrebbero interessare la Lombardia, il Trentino Alto Adige e il Veneto in primis nella serata di domani.

  • Maltempo anche in Piemonte e Valle d’Aosta, violenti temporali si sposteranno in Friuli nelle prime ore di domenica

    Il maltempo interesserà anche altre regioni del nord Italia nella serata di domani sabato 23 maggio, tra cui Piemonte e Valle d’Aosta, quest’ultime però in misura generalmente minore rispetto ai forti temporali anche a carattere di nubifragio che si riverseranno sul resto dei settori settentrionali precedentemente menzionati: nelle prime ore di domenica 24, i temporali e i possibili nubifragi transiteranno sul Friuli Venezia Giulia prima di abbandonare il territorio nazionale.

  • Stabile e asciutto al centro-sud e resto del nord

    La parentesi di maltempo sarà solo un bello o brutto ricordo già da domenica mattina 24 maggio, a seconda dei propri gusti personali. Sul resto delle regioni settentrionali non menzionate e su tutto il centro-sud a prevalere saranno ancora gli effetti dell’Alta pressione di origine azzorriana che porterà non solo bel tempo, non solo stabilità, ma anche un clima gradevole e ventilato, soprattutto lungo la fascia costiera.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: