Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 30 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Il MALTEMPO non molla l’ITALIA: forti TEMPORALI in arrivo, la Protezione Civile ha diramato l’ALLERTA, ecco le città interessate

METEO - Il MALTEMPO continuerà a sferzare l'ITALIA: nuovi forti TEMPORALI in arrivo, la Protezione Civile è costretta ad emettere un'ulteriore ALLERTA: lista città interessate

Allerta meteo della Protezione Civile.
1 di 3
  • Oggi maltempo isolato sulle regioni settentrionali

    Anche nella giornata odierna le zone settentrionali del Paese sono ancora influenzate dall’affluenza di correnti più umide e instabili di matrice atlantica e dunque provenienti dai quadranti nordoccidentali. Ovviamente non hanno mancato di apportare i loro effetti, con la formazione e lo sviluppo di isolati temporali, ma intensi, che hanno interessato e stanno interessando alcune regioni del nord Italia, come il Piemonte, la Lombardia e il Friuli Venezia Giulia. In quest’ultima regione in particolare inoltre, il maltempo spiccato ha causato diversi danni e disagi relativi a frane ed allagamenti, come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Condizioni migliori al centro-sud

    Il tempo invece si riscontra decisamente migliore sulle regioni centro-meridionali: mentre infatti ieri i settori interni erano disseminati di isolati temporali, nella giornata odierna le condizioni meteo sono risultate più stabili grazie ad una maggior prorompenza da parte dell’Alta pressione all’interno del bacino del Mediterraneo, che ripara il centro-sud dalle correnti instabili che pervadono invece le regioni settentrionali, come visto in precedenza. Il bel tempo, con qualche addensamento più massiccio (ma innocuo) lungo la dorsale appenninica, sarebbe accompagnato anche da clima gradevole soprattutto lungo la fascia costiera dove insiste una ventilazione di brezza nelle ore diurne.

    Domani nuovi temporali in arrivo al nord

    Non si prevedono grosse variazioni dal punto di vista sinottico per la giornata di domani venerdì 19 giugno, con il nord Italia che rimane dunque esposto all’affluenza di correnti più umide ed instabili di matrice atlantica e provenienti dunque dai quadranti nordoccidentali. Il maltempo scoppierà ancora una volta soprattutto nel pomeriggio, con la formazione e lo sviluppo di violenti temporali spesso localizzati che interesseranno sempre il Triveneto e parte della Lombardia. Le temperature subiranno un calo tanto più sensibile quanti intensi saranno i fenomeni. Altrove bel tempo e condizioni climatiche ancora gradevoli, con qualche annuvolamento di troppo, ma comunque transitorio, lungo la dorsale appenninica.

  • Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria, settori alpini del Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Triveneto e Sardegna centro-meridionale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati, specie sul Triveneto . Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: senza variazioni significative. Venti: localmente forti nord-orientali sulla Sardegna meridionale. Mari: inizialmente molto mosso il Mar Ligure, con moto ondoso in attenuazione. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta gialla, ecco dove

    Sulla base di quanto scritto all’interno del bollettino che vi abbiamo riportato, il Dipartimento di Protezione Civile ha valutato queste allerte per domani: Per la giornata di domani, Venerdì 19 giugno 2020: ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Lombardia: Bassa pianura occidentale, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica, Laghi e Prealpi Varesine, Alta Valtellina, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Bassa pianura orientale, Appennino pavese. Veneto: Adige-Garda e monti Lessini, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontano, Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige, Alto Piave. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Lombardia: Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano.
    Interessati dunque dall’allerta tutti i capoluoghi del Veneto e i seguenti: Milano, Monza, Lecco, Varese, Como, Pavia, Mantova, Cremona, Bergamo, Brescia.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: