Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 26 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Il MALTEMPO non si arrende e tornerà presto alla carica dell’Italia, ecco quando e dove colpirà

METEO - Nonostante la risalita dell'ANTICICLONE che ha portato uno STOP evidente al MALTEMPO, l'AUTUNNO non si arrende e tornerà presto con forti PIOGGE e TEMPORALI, ecco dove e quando

METEO – Il MALTEMPO non si arrende e tornerà presto alla carica dell’Italia, ecco quando e dove colpirà
Shelf cloud, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Anticiclone in azione sulla nostra Penisola

    E’ da qualche giorno che una nuova spinta dell’Anticiclone africano sta portando nuovamente condizioni di generale bel tempo con cieli perlopiù soleggiati o poco nuvolosi (con maggiori addensamenti lungo le regioni nordoccidentali) sull’Italia. Condizioni che, bisogna dire la verità, mancavano da diverse settimane sul nostro Paese. Tale risalita anticiclonica è stata in realtà sospinta anche da un richiamo di masse d’aria calde dovuto al moto ciclonico di una saccatura di origine nordatlantica in affondo sulla Penisola iberica e che continuerà a portare effetti ovunque sullo stivale almeno fino a domani mercoledì 21 ottobre.

    Temperature in progressivo e lento aumento fino a domani, valori gradevoli al centro-sud fino a giovedì compreso

    L’azione del suddetto promontorio di Alta pressione porta effetti evidenti non solo dal punto di vista meteorologico, ma anche da quello termico, con temperature in lieve ma costante risalita pressoché ovunque, aumento che verrà confermato anche domani mercoledì 21 ottobre. Dopodiché la progressione della saccatura che sta interessando la Penisola iberica in direzione proprio dell’Italia porterà le prime note di maltempo al nordovest per giovedì 22 ottobre con annesso possibile lieve calo termico. Altrove però i valori miti si protrarranno fino a proprio giovedì al centro, mentre al meridione ne avranno ancora per i giorni successivi, stando ai principali centri di calcolo.

    Confermata l’ondata di maltempo nella seconda metà di questa settimana

    Lo avevamo annunciato nel corso della settimana passata e i modelli fisico-matematici sembrano ormai confermarlo: l’autunno non si dà per vinto e non potrebbe essere altrimenti dopo un inizio sprint come quello di quest’anno. Un nuovo peggioramento è infatti atteso sull’Italia a partire dalle regioni nordoccidentali già da giovedì 22 ottobre, in successiva estensione entro il fine settimana persino sul settore centrale. Come scritto anche nel precedente paragrafo, una maggior invadenza del campo di Alta pressione nel Mediterraneo continuerà a garantire condizioni di bel tempo sul meridione, accompagnate da valori miti di temperatura, ma ciò varrà solo per qualche altro giorno, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • Si apre una fase di prolungata stabilità per il sud?

    Da quanto scritto fin ora nel presente editoriale emerge che per le regioni meridionali del Paese si apre forse uno tra i periodi più prolungati di stabilità delle ultime settimane. Il flusso atlantico infatti da ora in poi sembra faticare di più per scalfire la forza dell’Anticiclone, la cui resistenza sarà vinta almeno al nord e sulle regioni centrali entro la giornata di sabato 24 ottobre, con l’arrivo di piogge, temporali e possibili nubifragi. Solo successivamente e nella giornata di domenica 25 il maltempo potrebbe estendersi fino al meridione manifestandosi attraverso effetti non troppo dissimili.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: