Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 25 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Il TIFONE MOLAVE colpisce il Vietnam portando NUBIFRAGI e violente raffiche di vento: ci sono 21 morti e decine di dispersi, VIDEO

METEO - Il TIFONE MOLAVE colpisce il Vietnam con MALTEMPO estremo e violente raffiche di vento: fiumi di fango invadono le strade, si contano almeno 21 morti e decine di dispersi, ecco il VIDEO dell'accaduto

METEO – Il TIFONE MOLAVE colpisce il Vietnam portando NUBIFRAGI e violente raffiche di vento: ci sono 21 morti e decine di dispersi, VIDEO
Ciclone, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Tempo in miglioramento dopo l’instabilità della prima parte di questa settimana

    Le condizioni meteo sulla nostra Penisola negli ultimi giorni appaiono in generale miglioramento, nonostante dalle immagini satellitari che abbiamo a disposizione si evinca comunque una presenza nuvolosa piuttosto massiccia soprattutto sulle regioni meridionali, specie in Sicilia. Nonostante questo tuttavia, prevalgono gli effetti portati al suolo da un promontorio anticiclonico di origine afroazzorriana in rimonta sul nostro Paese, con tempo pressoché asciutto ovunque. Questa fase più stabile segue una parentesi di maltempo anche intenso, che ha provocato qualche danno soprattutto nel catanzarese.

    L’aria fredda raggiunge la Libia con grandine da record

    L’Anticiclone afroazzorriano sta nuovamente rimontando dunque investendo buona parte del Mediterraneo centrale e scacciando via le correnti di maltempo che nel corso dei passati giorni hanno interessato l’Italia. Nell’azione di allontanarsi verso i settori più orientali, l’aria fredda è riuscita a raggiungere la Libia, provocando la formazione di una violenta linea temporalesca foriera di grandine che ha colpito soprattutto i settori costieri. Qui e in particolare nella città di Misurata si registrano i danni più ingenti a causa non solo dell’intensità del fenomeno, ma anche della grandezza della grandine.

    Il tifone Molave raggiunge il Vietnam

    Mentre dunque l’Italia ha a che fare con un periodo di stabilità che sembra destinato a durare alcuni giorni, gli eventi meteorologici estremi non si fermano in giro per il globo, anzi. Nelle scorse ore infatti il cosiddetto Tifone Molave ha colpito il Vietnam, già duramente flagellato dal maltempo portato dai monsoni nelle scorse settimane e questa volta non si è fatto trovare infatti impreparato: il Governo ha infatti dispiegato centinaia di soldati dell’esercito e mezzi pesanti per poter fronteggiare l’arrivo del ciclone tropicale, i cui effetti non si sono fatti attendere e purtroppo sono risultati ugualmente fatali, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • VIDEO – Almeno 21 sarebbero i morti, decine i dispersi

    Stando a ciò che si apprende dal sito “alertageo.org” il passaggio del Tifone Molave avrebbe provocato maltempo estremo accompagnato da violente raffiche di vento, responsabili a loro volta di allagamenti e di fiumi di fango che invadono le strade. Si registrano già 21 morti, ma il timore è che il bilancio possa crescere in quanto decine sono i dispersi. Al momento le operazioni di ricerca e salvataggio sono ostacolate dalle condizioni meteo avverse e solo prossimamente si avrà un quadro più chiaro riguardo il bilancio di quest’ondata di maltempo. A testimonianza di quanto scritto fin ora, vi riportiamo un video del canale Youtube “On Demand News“.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: