Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 17 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – IMMACOLATA all’insegna del MALTEMPO, fase invernale duratura con nuovi impulsi freddi per Dicembre

METEO - IMMACOLATA all'insegna del MALTEMPO, fase invernale duratura con nuovi impulsi freddi e rischio nubifragi prolungata sull'Italia

METEO – IMMACOLATA all’insegna del MALTEMPO, fase invernale duratura con nuovi impulsi freddi per Dicembre
Maltempo anche per l'Immacolata
1 di 3
  • Fase perturbata sull’Italia

    Meteo – L’Italia si appresta a vivere una lunga fase perturbata ed a tratti dal sapore invernale. La prima neve di stagione ha raggiunto nel corso della settimana i settori di pianura del nord Italia, con accumuli abbondanti fino alle quote collinari. Nelle prossime ore un’intensa ondata di maltempo è attesa verso le regioni centrali e nottetempo anche al sud Italia, dove non si escludono nubifragi tra Lazio, Toscana, Campania e Sicilia per il transito di un lento ed intenso fronte temporalesco. Il maltempo potrebbe insistere a lungo sull’Italia, caratterizzando anche il ponte dell’Immacolata. Vediamo nel proseguo dell’articolo che tempo ci attende nei prossimi giorni.

    Ponte dell’Immacolata con il maltempo

    Meteo Immacolata -Il pattern barico che si è venuto a creare nel corso degli ultimi giorni sul comparto europeo,  porterà una lunga fase di maltempo sull’Italia. L’anticiclone delle Azzorre rimarrà infatti confinato in pieno oceano Atlantico, favorendo una continua discesa di impulsi perturbati dalle alte latitudini verso il Mediterraneo centrale; le correnti fresche settentrionali renderanno anche un clima tipicamente invernale specie al nord, mentre al centro-sud le temperature si manterranno su valori più miti. Una nuova intensa perturbazione è attesa durante il ponte dell’Immacolata, con condizioni di maltempo attese per l’8 dicembre su gran parte dell’Italia.

    Meteo dicembre all’insegna del maltempo prolungato

    Stando agli ultimi aggiornamenti, giungono ulteriori conferme su un mese di dicembre decisamente dinamico. Una prima intensa perturbazione transiterà sull’Italia nelle prossime ore, determinando venti burrascosi e nubifragi su molte regioni italiane. A seguire la porta atlantica rimarrà aperta, con un secondo intenso impulso perturbato atteso proprio a ridosso della festività dell’Immacolata. L’assetto barico attuale, tuttavia, potrebbe rimanere invariato a lungo: l’anticiclone delle Azzorre si manterrà lontano dall’Italia almeno fino la metà del mese di dicembre, determinando frequenti fasi perturbate ed a tratti invernali. Cadrà abbondante la neve non solo sulle Alpi fino a quote medio-basse, ma nei prossimi giorni tornerà ad imbiancarsi anche l’Appennino centro-settentrionale. La stagione invernale è al momento partita con il piede giusto!

  • Neve abbondante sulle Alpi

    Non solo piogge e temporali, ma anche abbondanti nevicate. Nelle prossime 48 ore la neve cadrà fitta sulle Alpi centro-orientali, quando sono attesi fino a 200 cm sulle Dolomiti dai 1500 metri. Inizialmente la quota neve risulterà alta lungo l’Appennino, complice le miti correnti meridionali, ma in deciso calo già dalla seconda parte della giornata di domani; avvio di settimana quindi con neve anche sui settori montuosi del centro Italia, dove i fiocchi potranno tornare ad imbiancare localmente i rilievi fin sotto i 1000 metri.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Meteo  – Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: