Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 7 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Immacolata, COLPO DI SCENA! Tornerà il MALTEMPO? Ecco tutte le ultime news

METEO - Immacolata, accantonata ipotesi ANTICICLONE? Vediamo i dettagli

Temporale, immagine di repertorio fonte ANSA
1 di 4
  • E’ entrato in scena l’inverno meteorologico

    Con la giornata di oggi domenica 1° dicembre è entrato in scena l’inverno meteorologico. Quello astronomico entrerà invece quest’anno il 22 dicembre alle ore 4.19 UTC (nonché 5.19 ora italiana). Da sempre infatti si fa una differenziazione tra le stagioni “meteorologiche” e quelle “astronomiche”, magari non nota ai non addetti ai lavori. Mentre infatti la prima è assegnata in modo convenzionale ed ha dunque una data fissa ogni anno, la seconda è sancita attraverso calcoli matematici basati sull’orbita terrestre ed è quindi variabile di anno in anno generalmente tra il giorno 21 e il giorno 22 del mese relativo al solstizio o l’equinozio.

    Inverno al momento dai connotati autunnali

    L’inverno meteorologico è iniziato oggi con la compagnia delle correnti atlantiche, con una perturbazione di tipico stampo autunnale che in queste ore e nelle prossime interesserà le regioni settentrionali italiane. Qualche pioggia potrebbe anche interessare il centro-nord della Toscana, mentre altrove i cieli rimangono soleggiati o poco nuvolosi, con qualche annuvolamento irregolare in più sul versante tirrenico.

    Settimana all’insegna dell’instabilità atlantica

    Weekend dell’Immacolata: Italia contesa tra l’Alta pressione e le correnti atlantiche.

    Nonostante dunque sia iniziato ufficialmente l’inverno meteorologico, la dinamica e la natura delle perturbazioni sono tipicamente di stampo autunnale: la prossima settimana infatti e precisamente dalla giornata di mercoledì 4 dicembre, una perturbazione africana risalirà sulle acque del Mediterraneo, alimentata da una goccia fredda di origine atlantica e che apporterà dunque forte maltempo sulle regioni centro-meridionali, come abbiamo approfondito in un altro nostro articolo.

  • Torna l’Alta pressione sabato prossimo

    Con tutta probabilità, stando almeno agli ultimi aggiornamenti modellistici dei principali centri di calcolo, l’Alta pressione tornerà ad interessare il nostro Paese nella giornata di sabato 7 dicembre, alla vigilia dell’Immacolata. Ma quanto durerà ancora non è dato saperlo con certezza. Negli scorsi giorni abbiamo approfondito in un altro nostro articolo quella che era la tendenza segnata dai modelli fisico-matematici fino a quel momento. Come vedremo nel prossimo paragrafo però, la tendenza quest’oggi è cambiata.

  • Immacolata con le correnti atlantiche?

    Stando alle ultimissime emissioni modellistiche dei principali centri di calcolo riferite dunque agli aggiornamenti mattutini, sembrerebbe che l’Immacolata possa passare in compagnia di una nuova ondata di maltempo atlantico. Questa volta la saccatura affonderebbe però dai quadranti nordorientali, non riuscendo probabilmente a provocare condizioni di generale e spiccata instabilità, con le piogge che, stando così le cose, interesserebbero soprattutto il versante tirrenico centrale e le regioni nordorientali. Naturalmente, data la distanza temporale ancora relativamente ampia, queste previsioni potrebbero cambiare ulteriormente nel corso dei prossimi giorni, pertanto vi invitiamo a rimanere aggiornati sul nostro sito.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia e sulla Lombardia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: