Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 17 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Inizio d’INVERNO meteorologico FREDDO e NEVOSO, ipotesi fino all’IMMACOLATA

METEO - L'inverno meteorologico fa il suo esordio con freddo e neve, che si potranno prolungare fino alla festività dell'immacolata

METEO – Inizio d’INVERNO meteorologico FREDDO e NEVOSO, ipotesi fino all’IMMACOLATA
1 di 3
  • Situazione meteo sull’Italia, nella morsa del freddo e della neve al nord

    Buon pomeriggio cari lettori del Centro Meteo Italiano! Come previsto la neve non è mancata sul nord Italia, complice l’arrivo di aria polare dai quadranti più settentrionali. Attualmente il minimo di bassa pressione che richiama aria più instabile e fredda si trova a ridosso della Corsica ed abbraccia anche la Francia meridionale con un valore minimo di pressione di 1004 hPa. Ad ovest della Gran Bretagna è presente un’area di alta pressione che favorisce questo afflusso perturbato, con massimi fino a 1044 hPa. Vediamo insieme quali sono state le aree coinvolte dalle nevicate nel corso di questa giornata d’inizio di Inverno Meteorologico!

     

    Ecco le aree dove sta nevicando

    L’ingresso di aria fredda in quota si è sentito eccome, grazie al contributo dell’isobara -30°C intorno ai 500 hPa. Dalla porta del Rodano ha fatto ingresso una delle più classiche perturbazioni del periodo invernale, che ha apportato nevicate su svariate località pianeggianti: neve su Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto con accumuli irregolari grazie alle precipitazioni non omogenee. Imbiancati i centri storici di Modena, Piacenza e Reggio Emilia. Anche Milano è stata sotto qualche fiocco, ma solo i quartieri orientali si sono imbiancati con più consistenza. La neve è caduta in Appennino tra l’Emilia Romagna e la Toscana, anche nel tratto autostradale dell’A1 tra Sasso Marconi e lo svincolo dell’A1. Neve in calo nelle prossime ore grazie all’arrivo di più precipitazioni specie al centro e poi domani al sud. Qui attenzione agli accumuli pluviometrici che potranno risultare molto elevati specialmente sulle località a ridosso dell’Appennino centrale.

     

     

    In arrivo altro freddo e possibili nevicate per la fine della settimana corrente – elaborazione Centro Meteo Italiano

    Possente perturbazione in vista per il prossimo weekend

    Per il fine di questa settimana è previsto l’arrivo di una poderosa perturbazione, che dal Vortice Polare si distaccherà interessando dapprima l’Europa centrale e successivamente il bacino Mediterraneo. Con sé porterà aria di origine artico marittima ed un’importante ciclogenesi che potrebbe perdurare fino alla festività dell’immacolata. Dunque si tratterebbe di maltempo prolungato per tutta la durata della prima decade del mese, che le proiezioni avevano inquadrato in maniera molto chiara.

     

  • Immacolata con insistente circolazione depressionaria? Le ipotesi al momento

    Come anticipato anche la prossima settimana, dovrebbe essere sotto l’egemonia della circolazione depressionaria che si farà presente sull’italia a partire da dopodomani. Lo scenario era stato anticipato da alcuni centri di calcolo come ECMWF e LAMMA che prevedevano una prima decade molto dinamica e piovosa. Il tutto supportato da un calo generalizzato degli indici oceanici AO e NAO, importantissimi per le previsioni a lungo termine dei movimenti atmosferici su mesoscala. Analizzeremo questa fase più nel dettaglio nei prossimi giorni. Come sempre non perdetevi i nostri aggiornamenti meteo!

     

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Appassionato di meteorologia da svariati anni, ho studiato Ingegneria Meccanica presso l'università Roma Tre. Nel 2014 ho fondato Meteo Lazio, che ad oggi vanta una vasta rete di stazioni meteorologiche indipendenti. Mi sono certificato come Tecnico Meteorologo WMO presso il CNR di Bologna nel 2019 ed iscritto presso l'Associazione Meteo Professionisti nel medesimo anno. Infine collaboro con alcune sedi di Protezione Civile nel Lazio per la fornitura di dati meteo, bollettini previsionali e segnalazione di locali criticità.

SEGUICI SU: