Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 17 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO IMMACOLATA – Prima decade di Dicembre condizionata dal FLUSSO ATLANTICO, ma anche FREDDO

METEO IMMACOLATA - Possibile condizionamento del flusso atlantico e ingresso del freddo, vediamo come

METEO IMMACOLATA – Prima decade di Dicembre condizionata dal FLUSSO ATLANTICO, ma anche FREDDO
1 di 3
  • Alta pressione poco solida, forti piogge negli ultimi giorni in Sicilia

    Salve a tutti cari lettori del Centro Meteo Italiano! Nei giorni scorsi il meridione ha vissuto una fase meteo molto perturbata: ricordando le piogge che hanno investito la Calabria con accumuli in due giorni oltre i 400 millimetri, anche la Sicilia è stata investita da possenti piogge. Alluvioni non solo nel palermitano, ma anche nel Siracusano dove si sono manifestati nubifragi nelle ore notturne di qualche giorno fa. Al momento le condizioni meteo risultano stabili, anche se oramai per poco tempo, in quanto una perturbazione incombe dai quadranti occidentali. Il campo di alta pressione sta cedendo sempre di più sul comparto europeo, con valori al suolo italico di 1024 hPa; massimi intorno ai 1027 hPa si registrano a ridosso della Romania, mentre ad ovest della penisola iberica si sta approfondendo un minimo di bassa pressione che ha raggiunto in questa giornata i 1000 hPa. Questo minimo sarà la causa del maltempo che avverrà nel prossimo weekend; vediamo cosa accadrà!

    Alle porte un weekend piuttosto “bagnato”

    Dalla giornata di domani 27 novembre, la depressione di matrice atlantica, transiterà lungo il mediterraneo ricevendo un contributo d’aria più mite dal nord-africa. Questo mix sarà letale per generare imponenti sistemi temporaleschi, che si abbatteranno sulle zone Tirreniche. Attenzione in quanto nel corso del weekend la Sardegna potrà essere soggetta ad ingenti quantitativi di pioggia, non escludendo la possibilità di criticità come smottamenti del terreno, allagamenti ed esondazioni di corsi d’acqua localizzati. Questa depressione nel weekend potrà richiamare aria più fredda dai Balcani, che potrà tracciare il leitmotiv della prima parte del mese di dicembre. Scopriamolo insieme!

    La simulazione del modello ECMWF prevede la concentrazione di maggiori piogge nel periodo dell’Immacolata- fonte https://effis.jrc.ec.europa.eu/

    Flusso atlantico e interazione da est per l’inizio di dicembre e l’immacolata?

    Dalle ultimissime emissioni modellistiche si evince come la prossima settimana (nonché la prima del mese di dicembre) possa essere interessato dal richiamo di correnti fredde dai quadranti orientali d’europa). Dunque per la prima decade del mese (come riportato in figura) potrebbero concentrarsi più perturbazioni, grazie anche ad un indice NAO previsto in calo nei prossimi giorni. Questa ipotesi è portata avanti dal modello ECMWF, con una possibile festività dell’Immacolata Concezione sotto maltempo. In questo caso tornerebbe la neve in montagna e tornerebbero anche le precipitazioni sul territorio italico con annesso abbassamento delle temperature. Il mese di dicembre viene delineato ancora con incertezza, tuttavia alcune proiezioni presentano un condizionamento in successione alla formazione dell’anticiclone Russo-Siberiano.

  • Proiezione di dicembre 2020

    Da quanto si evince, complessivamente il mese di dicembre potrebbe risultare caldo sopra la media del periodo, con anomalie di temperatura positive più marcate sulla Scandinavia e sull’Europa orientale. D’altra parte si potrebbero palesare più perturbazioni dai quadranti occidentali, facendo risultare un surplus pluviometrico su paesi Iberici, Francia ed Italia. Il Vortice Polare potrebbe iniziare ad essere più disturbato, rispetto agli anni precedenti in cui si mostrava sempre molto compatto, con altrettanti periodi anticiclonici a ridosso della fine dell’anno. Per ulteriori dettagli seguite i prossimi editoriali per scoprire di più sull’andamento del prossimo mese dell’Inverno 2020.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Appassionato di meteorologia da svariati anni, ho studiato Ingegneria Meccanica presso l'università Roma Tre. Nel 2014 ho fondato Meteo Lazio, che ad oggi vanta una vasta rete di stazioni meteorologiche indipendenti. Mi sono certificato come Tecnico Meteorologo WMO presso il CNR di Bologna nel 2019 ed iscritto presso l'Associazione Meteo Professionisti nel medesimo anno. Infine collaboro con alcune sedi di Protezione Civile nel Lazio per la fornitura di dati meteo, bollettini previsionali e segnalazione di locali criticità.

SEGUICI SU: