Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 10 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO INVERNO 2020 – 21: Possibili primi freddi per novembre, ma la stagione invernale è ancora un’incognita; le ultimissime

METEO INVERNO 2020 - Possibili primi freddi per novembre, ma la stagione invernale è ancora un'incognita tra l'arrivo del La Niña e la QBO positiva; le ultimissime

METEO INVERNO 2020 – 21: Possibili primi freddi per novembre, ma la stagione invernale è ancora un’incognita; le ultimissime
Tendenza meteo Inverno ancora prematuro, ma primi freddi possibili per novembre
1 di 3
  • Meteo Inverno 2020-2021, c’è ancora incertezza

    Meteo Inverno 2020 – Con la stagione autunnale ormai entrata nel pieno della maturazione e la prima neve di stagione arrivata sulle Alpi e sulle cime dell’Appennino centro-settentrionale, in molti ci hanno chiesto come sarà la prossima stagione invernale. C’è da dire che al momento è ancora prematuro effettuare una previsione meteo per la stagione invernale, stante ancora una distanza temporale decisamente considerevole. Sia la distanza temporale che i principali indici teleconnettivi, con la fase di ENSO – in formazione e la QBO che ha virato su valori positivi, ovvero flusso zonale, ci inducono ancora alla prudenza; bisognerà infatti vedere anche come reagirà il vortice polare ad eventuali warming stratosferici futuri, ma per questo ne riparleremo nei prossimi editoriali che vi invitiamo a leggere.

    Prime ondate fredde premature?

    Se effettuare una previsione meteo per la stagione invernale è ancora prematuro, possiamo invece iniziare a sbilanciarci su una possibile tendenza sulla prima parte del mese di novembre. Dopo la fase anticiclonica in arrivo sull’Italia per la prossima settimana, l’alta pressione delle Azzorre potrebbe nuovamente espandersi verso le alte latitudini. La fase negativa della NAO mantiene ancora attiva per le prossime settimane la possibilità delle alte pressioni a posizionarsi su latitudini più settentrionali di quelle italiane; in tal modo non si esclude la discesa di correnti d’aria fredde, per il periodo, dal nord Europa verso le nazioni centrali e parte del Mediterraneo.

    Inizio di novembre dal sapore invernale

    Meteo Inverno 2020 – Se tale pattern barico verrà confermato anche nei prossimi giorni, il nord Italia potrebbe essere maggiormente interessato dal flusso fresco settentrionale, che potrebbe a più riprese condizionare anche la prima parte del mese di novembre. Secondo l’ultimo outlook del modello stagionale ECMWF, infatti, la prima parte di novembre 2020 potrebbe trascorrere con poche precipitazioni sull’Italia, ma con temperature spesso inferiori le medie mensili per il continuo transito di masse d’aria fresche dai quadranti nord-orientali. Un assaggio invernale, quindi, si potrebbe già pregustare tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre. Non solo maltempo e freddo, ma nei prossimi giorni è in arrivo l’anticiclone africano, vediamo i maggiori dettagli nella prossima pagina!

  • Ottobrata in arrivo per la prossima settimana

    Prima del ritorno del maltempo e di una possibile ondata di freddo, per il periodo, ci sarà anche spazio per la tipica ottobrata italiana. Nel corso dei prossimi giorni, infatti, è atteso l’arrivo dell’anticiclone nord Africano sull’Italia. Il tempo è già in deciso miglioramento al nord in questo fine settimana, con le schiarite attese in estensione anche al centro-sud ed Isole nel corso della prossima settimana. Le temperature subiranno un diffuso aumento, più sensibile in montagna mentre in pianura potrebbero tornare gradualmente nebbie e nubi basse, specie al nord e zone interne del centro.

  • Anticiclone in arrivo sull’Italia, poi possibile nuova fase di maltempo per fine ottobre. Novembre parte con primi freddi di stagione? Rimani sempre aggiornato con il Centro Meteo Italiano.

    Meteo inverno 2020 – Pausa dal maltempo sull’Italia per l’arrivo dell’anticiclone. Ottobre potrebbe terminare con il ritorno del maltempo, caratterizzando anche la prima parte di novembre. Per rimanere sempre aggiornato vi consigliamo di consultare il nostro sito ed il nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi!

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: