Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 16 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO INVERNO 2021 – GELO e NEVE sull’Europa con possibili ripercussioni anche per l’ITALIA; ecco cosa potrebbe accadere

METEO INVERNO 2021 - GELO e NEVE sull'Europa la prossima settimana, con possibili ripercussioni anche per l'ITALIA; non si esclude una nuova intensa fase fredda con neve a bassissima quota anche su parte del centro-sud

METEO INVERNO 2021 – GELO e NEVE sull’Europa con possibili ripercussioni anche per l’ITALIA; ecco cosa potrebbe accadere
Gelo e neve in Europa nei prossimi giorni, possibile coinvolgimento anche dell'Italia
1 di 3
  • Meteo Inverno 2021: torna la neve a bassa quota

    Le condizioni meteo in questo Inverno sono in nuovo peggioramento sull’Italia. Una vasta area ciclonica presente sulla Penisola Iberica, responsabile delle nevicate intense che stanno colpendo anche la città di Madrid, sta pilotando una nuova perturbazione verso l’Italia. Molte nubi sono presenti in questo inizio di giornata su gran parte del Paese, con deboli fenomeni già in atto sui settori occidentali. Date le temperature fredde, la quota neve risulterà piuttosto bassa tra Toscana, Marche ed inizialmente anche tra Umbria ed Abruzzo con fiocchi fino ai settori collinari. Neve in arrivo nottetempo anche sulla Romagna, con fiocchi possibili fino a ridosso dei settori pedemontani. Miti correnti sciroccali, invece, stanno facendo lievitare le temperature al sud e sulla Sicilia, con punte di +25°C nel palermitano per secchi e caldi venti meridionali.

    Ondate di gelo e neve attesa in Europa

    Meteo Inverno 2020/2021 – Un’ondata di gelo e neve potrebbe raggiungere l’Europa centro-orientale nel corso dei prossimi giorni. E’ quanto emerge dagli aggiornamenti mattutini dei principali modelli matematici, secondo i quali attorno al 13 gennaio masse d’aria artiche scivoleranno verso le medie latitudini; l’anticiclone delle Azzorre potrebbe infatti mantenersi a largo dell’Oceano Atlantico, espandendosi inizialmente verso la Gran Bretagna ed a seguire verso l’Islanda. Gli effetti dello Stratwarming, in atto da diversi giorni, potrebbero iniziarsi a vedere nei prossimi giorni anche a livelli troposferici, quindi, con il freddo intenso atteso su molte Nazioni europee. E l’Italia? Vediamo quali potrebbero essere le eventuali ripercussioni sul nostro Paese.

    Freddo e neve ancora protagonisti anche in Italia?

    Non solo l’Europa, ma secondo il modello europeo ECMWF, anche l’Italia potrebbe subire gli effetti dell’intensa ondata di gelo prevista sul Vecchio Continente. Va detto che il clima si manterrà decisamente invernale anche in questi giorni al nord e parte del centro, con valori occasionalmente anche al di sotto delle medie del periodo. Attorno al 13-14 gennaio, tuttavia, correnti artiche potrebbero portare una recrudescenza di questa fase invernale sull’Italia, causando un ulteriore calo termico su gran parte dell’Italia e nuove nevicate a bassa quota. L’anticiclone delle Azzorre potrebbe rimanere ben saldo ad Ovest dell’Europa, estendendosi in un secondo momento verso l’Islanda. Correnti molto fredde in tal caso si muoveranno in moto retrogrado dalla Siberia verso le Nazioni occidentali, portando quindi un contributo freddo di matrice continentale anche su parte dell’Italia.

  • Seconda parte di gennaio con neve e freddo?

    Va sottolineato come questa è una possibile tendenza per i prossimi giorni e non una previsione. Persistono infatti ancora delle divergenze tra i modelli matematici sul possibile prosieguo dell’Inverno sull’Italia; gli effetti dello Stratwarming a livelli troposferici non sono infatti di immediata “lettura” da parte dei centri di calcolo e non sempre portano conseguenze sull’Italia. Tuttavia non escludiamo una seconda parte di gennaio ancora decisamente dinamica non solo in Europa, ma anche in Italia con nuove fasi fredde e nevicate possibili fino a quote di pianura. Rimanete aggiornati!

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Meteo  – Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: