Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 25 Febbraio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO INVERNO – Cambia tutto? Vortice Polare verso MERIDIONE, ecco le PREVISIONI

METEO INVERNO - Cambia tutto? Vortice Polare verso MERIDIONE, ripetute azioni di DISTURBO

METEO INVERNO - Cambia tutto? Vortice Polare verso MERIDIONE, ecco le PREVISIONI
rielaborazione grafica CMI
1 di 3
  • DISTURBO al vortice polare confermato, quali saranno le conseguenze sull’inverno?

    Anche gli aggiornamenti di questa mattina, cosi come indicato nell’editoriale di ieri sera, confermano un movimento piuttosto interessante ad opera del VPS nel mese di febbraio. Quello che abbiamo definito ”Upper Warming” infatti tenderà a modificare sensibilmente l’asse del vortice polare, favorendo così un’azione più meridiana dello stesso rispetto a quanto fatto nelle settimane scorse. Questo potrebbe permettere così la discesa di aria più fredda di matrice polare verso le latitudini europee, con il possibile coinvolgimento della nostra penisola ed il ritorno della neve a quote basse. Una configurazione simile viene anche chiamata in letteratura ”AD+”, con l’asse del vortice disposto principalmente Nord-Sud.

    Uno dei rischi che tuttavia potrebbe comportare questa configurazione è lo stazionamento dei principali nuclei di vorticità lungo le alte latitudini, il che non permetterebbe la discesa di aria fredda ma soltanto un generale cambio di circolazione. Si tratta tuttavia di un’ipotesi che deve essere valutata con i futuri aggiornamenti, trattandosi ancora di un’evoluzione non confermata da tutti i principali centri di calcolo.

    Il profilo termico a 10 hPa mostrato dal modello americano GEFS, continua a confermare un movimento simile in tal senso. L’azione prolungata del warming a monte del VPS determina un generale cambio di asse ed un aumento di temperatura sostanziale lungo tutta la colonna della trottola fredda. Questo permetterebbe così, come specificato nell’editoriale di ieri, una maggiore insistenza del freddo sull’Est Europa ed una conseguente formazione di uno strato di snowcover decisamente importante.

  • In attesa della visione del modello europeo

    Si tratta di una, se non l’unica, via d’uscita possibile ad un inverno che continua a latitare su gran parte del continente europeo. Sarà dunque da valutare quanto le masse vorticose tenderanno a trasferirsi verso sud e se l’assetto verrà confermato anche dal centro europeo Ecmwf che non supera le 240 ore nei propri pannelli di previsioni.

  • L’inverno in Italia prosegue nell’anonimato

    Nel frattempo, l’inverno anonimo sulla nostra Penisola prosegue. Nella giornata odierna l’esteso campo anticiclonico che investe buona parte dell’Europa centrale sta toccando valori al di sopra dei 1040-1045 hPa, diventando di fatto ancora più robusto rispetto a quanto non lo fosse stato nelle settimane passate. Una breve e temporanea pausa potrebbe tuttavia arrivare nel prossimo week end, quando è atteso un generale peggioramento al Centro-Nord con il ritorno della neve sull’Appennino centro-settentrionale: si tratta del risultato di una blanda oscillazione del getto, totalmente scollegata ai movimenti che vi abbiamo descritto nelle pagine precedenti.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: