Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 25 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – INVERNO, gli effetti della Nina potrebbero SVOLTARE la stagione con FREDDO e NEVE, i dettagli

METEO - INVERNO, grossa INCERTENZA dalle proiezioni com'è normale che sia, ma il fenomeno della Nina potrebbe costituire il vero e proprio ago della bilancia con FREDDO e NEVICATE frequenti, ecco i dettagli

METEO – INVERNO, gli effetti della Nina potrebbero SVOLTARE la stagione con FREDDO e NEVE, i dettagli
Bufera di neve, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 3
  • Tempo in prevalenza stabile ed in progressivo miglioramento sull’Italia, ultimi disturbi localizzati nelle aree joniche

    L’Anticiclone torna a caccia di attenzioni nel Mediterraneo dopo settimane di assenza: l’autunno è infatti partito con la marcia ingranata e probabilmente verrà ricordato, a prescindere da come proseguirà, come una delle stagioni autunnali più dinamiche degli ultimi anni. A partire già da ieri l’Alta pressione di origine africana sta infatti nuovamente espandendosi verso la nostra Penisola, cercando di allontanare e sradicare le correnti di maltempo che ancora oggi portano locali rovesci e acquazzoni sulle zone joniche del Paese. Al centro-nord il miglioramento è però già visibile grazie alla presenza di cieli perlopiù sereni o poco nuvolosi.

    Anticiclone nei prossimi giorni, situazione meteorologica stabile su tutta Italia

    L’autunno è partito in quarta come scritto in precedenza e nell’ultimo mese è stato foriero di ondate ripetute di maltempo sulla nostra Penisola, responsabile anche purtroppo di diversi danni in giro per il Paese. Questo è stato dovuto essenzialmente ad un vortice polare non in formissima, in quanto appena si è generato è venuto subito aggredito dall’azione delle onde di calore planetarie che hanno conseguentemente favorito numerosi scambi meridiani. L’Alta pressione di origine africana che per buona parte della prossima settimana si affermerà sul Mediterraneo centrale, porterà generale bel tempo ponendo uno stop all’autunno.

    ENSO negativo (Nina) sarà il vero ago della bilancia

    Come è risaputo, le tendenze stagionali lasciano il tempo che trovano in quanto hanno generalmente un indice di affidabilità molto basso. Tuttavia, molte volte è possibile spendere un paio di parole commentando quantomeno gli indici predittivi che possono in qualche modo influenzare il clima di un’intera stagione in un modo o nell’altro. Negli ultimi anni si è infatti spesso parlato di El Nino, un fenomeno che spesso, tendenzialmente, porta estati bollenti e inverni miti sul bacino del Mediterraneo. Quest’anno però, a differenza di quanto avvenuto negli anni passati, non ci troviamo più in regime di El Nino, ma con il passaggio su valori negativi dell’indice ENSO ci troviamo dunque ad osservare la presenza della Nina, che potrebbe essere il vero ago della bilancia del prossimo inverno. PER LE PREVISIONI METEO DELLA VOSTRA CITTA’, CONSULTATE IL NOSTRO SITO.

  • Verso un inverno freddo e nevoso?

    Uno degli inverni che è trascorso in regime di Nina è quello relativo alla stagione 2012/13, da non confondere con quella 2011/12 dove febbraio fu storico per diverse località. Tuttavia, sebbene non ci siano stati episodi rilevanti di neve in pianura nella stagione 2012/13, quest’ultima fu molto proficua per la montagna e per la collina, l’annata migliore degli ultimi inverni forse per gli impianti sciistici. Sarà così anche quest’anno? Difficile dirlo, quasi impossibile, certo è che la statistica riportata ad inizio paragrafo può essere di buon auspicio per tutti gli amanti della neve e del freddo.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: