Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 1 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – Altro che Estate meteorologica, ORIZZONTI DI TEMPESTA minacciano tutte le REGIONI

PREVISIONI METEO – Tra oggi e mercoledì una breve pausa, poi una nuova e intensa perturbazione atlantica raggiungerà l’Italia portando forti piogge e temporali diffusi da Nord a Sud. Vediamo i dettagli

METEO ITALIA – Altro che Estate meteorologica, ORIZZONTI DI TEMPESTA minacciano tutte le REGIONI
METEO ITALIA – Altro che Estate meteorologica, fonte immagine: Pixabay
1 di 3
  • METEO : previsioni oggi e domani, solo deboli disturbi, poi un altro grande cambiamento (pagina 2 dell’edioriale)

    Buongiorno e bentrovati a tutti gli amici del Centro Meteo Italiano. Una breve e temporanea rimonta dell’anticiclone favorirà nelle prossime 36-48 ore la presenza di ampi schiarite e l’instaurarsi di condizioni meteorologiche in prevalenza asciutte su buona parte della nostra Penisola. L’afflusso di correnti fresche nord orientali non permetterà comunque alla colonnina di mercurio di raggiungere valori particolarmente elevati, con le minime che potranno anche risultare al di sotto della media del periodo. Oggi inizia l’estate meteorologica, ma sulla carta la tendenza sembrerebbe essere volta non solo al ritorno del maltempo, ma anche ad un generale calo delle temperature a partire dalle regioni settentrionali per poi estendersi anche a tutto il Centro-Sud. L’ingresso di una vasta perturbazione a partire da lunedì sembrerebbe voler far piombare l’Italia in una lunga e intensa fase di maltempo dalla quale se ne potrebbe uscire soltanto nella seconda decade del mese. Ne parleremo più approfonditamente nella seconda pagina dell’editoriale.

    METEO OGGI 1 giugno 2020, nuvolosità sparsa e schiarite: qualche disturbo al Sud e sulle Alpi

    Come anche scritto nel precedente paragrafo, quella di oggi è la giornata in cui avrà inizio l’Estate meteorologica. Negli ultimi anni l’inizio del mese di giugno è stato spesso caratterizzato da condizioni meteorologiche volte alla presenza dell’anticiclone, più o meno come avverrà anche oggi. Le temperature tuttavia risulteranno in media o leggermente al di sotto rispetto ai valori stagionali e la nuvolosità potrà risultare a tratti compatta. In queste prime ore del mattino residui fenomeni stanno interessando il Sud peninsulare, mentre al Centro-Nord dominano le schiarite. Al pomeriggio non si esclude locale instabilità sui monti, specie al Nord dove sulle Alpi occidentali potranno verificarsi locali temporali tra Piemonte e Valle d’Aosta. Anche sui rilievi delle regioni meridionali potranno avere origine dei locali fenomeni convettivi, ma in generale sulla nostra Penisola a dominare saranno le condizioni di tempo asciutto.

    METEO DOMANI 2 giugno 2020, ancora ANTICICLONE dominante sull’ITALIA con locali PIOGGE

    Nonostante anche quella di domani risulterà una giornata in cui dal punto di vista sinottico l’anticiclone dominerà ancora la scena del Mediterraneo centrale, qualche pioggia si affaccerà al Centro-Nord soprattutto nelle ore centrali. Al mattino i cieli si presenteranno generalmente poco o parzialmente nuvolosi su buona parte delle regioni, con ampie schiarite e bel tempo prevalente soprattutto sulle aree centro-meridionali e in Sardegna. Al pomeriggio come detto la nuvolosità cumuliforme tenderà a subire un generale aumento sui rilievi alpini e parte di quelli appenninici, con la possibilità che si possano formare alcuni rovesci a ridosso delle aree collinari. Sarà difficile comunque che i fenomeni si estendano anche alle zone costiere, limitandosi così alle aree montuose. In serata e in nottata non sono attese variazioni di rilievo con le schiarite che prevarranno al transito di nubi innocue. Temperature stazionarie o in lieve aumento nei valori minimi. Vediamo però la tendenza verso il medio termine nella pagina successiva dell’editoriale.

  • SECONDA PARTE DELLA SETTIMANA:  un nuovo potente affondo sull’ITALIA, arrivano piogge e temporali!

    La breve rimonta dell’anticiclone servirà quindi a mantenere la stabilità atmosferica soltanto per qualche giorno. All’orizzonte c’è infatti un nuovo e intenso affondo di natura nord atlantica che verrà interamente pilotato da un profondo vortice di bassa pressione posizionato nel nord della Scandinavia. Il tutto darà vita a un esteso fronte perturbato che porterà nubifragi diffusi sulle regioni nord occidentali e piogge molto intense in arrivo su praticamente tutta la Penisola. Le temperature tenderanno ad abbassarsi repentinamente e ben al di sotto della media del periodo al Centro-Nord, mentre le precipitazioni insisteranno per più giorni con l’anticiclone che tenderà a ritirarsi dalla scena per un periodo piuttosto prolungato. Si pensa infatti che sarà necessario attendere la seconda decade per tornare ad assaporare condizioni di generale stabilità: su questo però approfondiremo maggiormente con l’editoriale in uscita alle ore 9:30, dove saranno presenti tutti i dettagli in merito.

  • Per tutti i dettagli vi ricordiamo, come sempre, di seguire il nostro canale Youtube: all’interno disponibili video sempre aggiornati e ben curati graficamente.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: