Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 9 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – Ancora GRANDE CALDO oggi, poi TEMPORALI e NUBIFRAGI fin sulle COSTE: l’ANALISI completa

PREVISIONI METEO – Temperature oltre la media stagionale anche di 5°C/7°C sulle regioni centro-settentrionali, poi arriva il grande calo termico. Vediamo tutti i dettagli

METEO ITALIA - Ancora GRANDE CALDO oggi, poi TEMPORALI e NUBIFRAGI fin sulle COSTE: l'ANALISI completa
METEO ITALIA - Ancora GRANDE CALDO oggi, poi TEMPORALI e NUBIFRAGI fin sulle COSTE: l'ANALISI completa , fonte foto: Pixabay
1 di 3
  • METEO : tendenza per le prossime ore e situazione sinottica, il giorno più caldo per molte regioni?

    Buongiorno e bentrovati amici del Centro Meteo Italiano. Quella di ieri è stata una giornata caratterizzata da un ulteriore e generale aumento delle temperature, dovuto al rinforzo della componente africana dell’anticiclone che ci sta tenendo compagnia ormai da diversi giorni. La colonnina di mercurio localmente ha superato i 35 gradi sull’Italia e quello di oggi si prospetto essere come un nuovo giorno molto caldo con afa in sostanziale aumento da nord a sud. Da domani però il transito di un fronte perturbato al Nord porterà un po’ di refrigerio non solo al settentrione ma anche sulle aree costiere del medio-alto Adriatico. Aria certamente più asciutta è attesa domenica anche sulle regioni tirreniche, ma senza significativi cali termici. Nella seconda pagina dell’editoriale daremo anche uno sguardo rapido al medio-lungo periodo con l’ausilio degli ultimi modelli matematici appena emessi.

    METEO OGGI venerdì 10 luglio 2020,  primi fenomeni all’estremo settentrione ma in un contesto molto stabile

    La giornata odierna sarà caratterizzata da condizioni meteorologiche ancora una volta stabili e asciutte su praticamente tutta la Penisola, grazie all’anticiclone che garantirà assenza di fenomeni e pochi addensamenti nuvolosi. Soltanto lungo l’arco alpino è atteso invece un primo peggioramento al pomeriggio ma soprattutto in serata-nottata, momento in cui il fronte perturbato si addosserà lungo le aree di confine portando una generale intensificazione dell’attività temporalesca. Come detto, ben diverso sarà invece lo scenario sul resto d’Italia con afa e caldo in aumento a causa di quello che con le dovute proporzioni può essere definito un ”mini picco” dell’ondata africana di questi due giorni. Va ricordato infatti come inizialmente la cella anticiclonica che ci sta interessando presentava una matrice maggiormente azzorriana, mentre con il passare dei giorni il flusso ha assunto una direttrice sempre più meridionale. Vediamo quanto ci aspetta invece nella giornata di domani, momento in cui arriverà il tanto atteso peggioramento del tempo.

    METEO DOMANI sabato 11 luglio 2020,  maltempo a tratti molto intenso sulle regioni settentrionali: poi anche per alcune regioni del centro

    Quella di domani sarà quindi un’intera giornata caratterizzata da condizioni meteorologiche fortemente instabili al Nord Italia. Sin dalle prime ore del mattino infatti molte nubi e attività temporalesca diffusa interesseranno Lombardia, pianure emiliane centro-occidentali, Alto Adige e alto Veneto con possibilità di fenomeni a tratti molto intensi. Le precipitazioni oltre che da frequente attività elettrica ed improvvisi colpi di vento, saranno accompagnate da un generale calo delle temperature la cui entità potrebbe anche superare i 10 gradi in meno rispetto agli attuali valori. Al pomeriggio e in serata il fronte perturbato tenderà a muoversi verso Est, ma attenzione anche a locali temporali in sviluppo tra Piemonte e Liguria. Non si escludono invece nubifragi o comunque elevati accumuli pluviometrici nel giro di poche ore specie a ridosso dei settori pianeggianti delle regioni precedentemente citate. Persiste bel tempo sul resto della Penisola.

  • TENDENZA METEO PROSSIMI GIORNI, domenica ancora un po’ di capricci ma poi spazio al ritorno dell’anticiclone. Temperature in calo

    L’emissione odierna del modello matematico americano GFS mostra un quadro che rimarrà sostanzialmente immutato nei giorni successivi al transito del fronte perturbato sulle regioni settentrionale. Gli ultimi aggiornamenti mostrano infatti come l’Italia tra l’inizio della prossima settimana e giovedì si troverà lungo la terra di confine tra correnti più fresche e instabili e l’anticiclone di afroazzorriano. La stessa massa anticiclonica che però, sempre secondo il Run 00Z, tenderà a muoversi progressivamente verso Est e rinforzandosi ulteriormente potrebbe portarsi sulla nostra Penisola determinando una possibile ondata di calore estremamente intensa specie al Centro-Sud. Si tratta comunque di una tendenza che necessiterà di ulteriori conferme nei prossimi giorni e soprattutto dal modello europeo ECMWF, ma di questo vi renderemo maggiormente conto nell’editoriale delle ore 9:30 che sarà interamente dedicato al medio-lungo periodo.

  • Per tutti i dettagli vi ricordiamo, come sempre, di seguire il nostro canale Youtube: all’interno disponibili video sempre aggiornati e ben curati graficamente.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: