Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 27 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ITALIA ancora nel mirino dei TEMPORALI nella prima settimana di GIUGNO

METEO ITALIA - mese di giugno con partenza in salita, ancora piogge e temporali sull'inizio dell'estate 2020

PREVISIONI METEO - ESTATE ai nastri di partenza, ma ci sono IMPORTANTI NOVITÀ dai modelli!
Meteo: Estate 2020 al via stabile, ma con possibile ritorno del maltempo
1 di 4
  • Estate vicina ma la prima settimana di giugno potrebbe essere molto instabile

    Questi ultimi giorni del mese di maggio e della primavera saranno caratterizzati da un nuovo intenso peggioramento meteo in Italia. L’arrivo di una goccia fredda da est porterà infatti piogge, temporali e anche un calo delle temperature. Prossimo Lunedì inizierà l’estate meteorologica ma la partenza sarà ancora in salita. La prima settimana di giugno potrebbe vedere infatti condizioni meteo instabili su molte regioni della Penisola a causa ancora dell’afflusso di aria fresca dai quadranti orientali. Inizio dell’estate 2020 senza ondate di caldo dunque con temperature che anzi potranno risultare localmente anche di qualche grado sotto le medie. E non è finita qui, entro la prima decade di giugno il modello americano GFS ipotizza ancora la discesa di una massa d’aria fredda da nord che metterebbe nel mirino l’Europa e forse anche il Mediterraneo.

    Goccia fredda ormai prossima, ecco dove e quando i temporali più intensi

    Come anticipato nei giorni scorsi ecco che nella giornata di Venerdì 29 maggio una goccia d’aria fredda in quota attraverserà la nostra Penisola portando maltempo prima al Centro-Nord e poi al Sud. Nelle prime ore di domani condizioni meteo instabili interesseranno soprattutto il Nord-Italia con fenomeni più intensi al Nord-Est. Poi la goccia si sposterà rapidamente verso le regioni del Centro portando una passata di acquazzoni e temporali un po’ su tutti i settori. Piogge entro la serata anche sulle regioni del Sud Peninsulare mentre rimarranno più asciutte le Isole Maggiori. Gli effetti della goccia fredda si faranno sentire anche durante il weekend quando l’instabilità pomeridiana non abbandonerà l’Italia con temporali sparsi soprattutto sui rilievi interni. Prima settimana di giugno che potrebbe vedere un temporaneo miglioramento.

    Maltempo pronto a colpire nella prima settimana di giugno?

    Maltempo pronto a colpire nella prima settimana di giugno?

    Giugno con affondo da nord, il modello GFS conferma questa strada

    Condizioni meteo ancora instabili secondo i principali modelli per il ponte della Festa della Repubblica. L’estate inizierà infatti con un anticiclone sbilanciato sulla Scandinavia e una goccia fredda posizionata sui Balcani. Nella seconda parte della settimana non si esclude comunque il transito di un piccolo promontorio di alta pressione sul Mediterraneo centrale con tempo dunque più stabile e clima più caldo da Nord a Sud. Per il lungo periodo comunque il modello americano GFS insiste per un anticiclone spesso posizionato sul nord Atlantico con la possibilità di discese di aria fredda da nord verso l’Europa centrale e il Mediterraneo. Stando così le cose non è al momento da escludersi una fase di maltempo anche intensi con neve sulle Alpi durante la prima decade di giugno. Ovviamente data la distanza temporale occorrerà seguire bene l’evoluzione nei prossimi giorni.

  • Freddo e neve sull’Europa per ECMWF, ecco la tendenza

    Primi giorni delle prossima settimana con afflusso di aria più fresca dai quadranti nord-orientali. Sul finire della settimana ecco però che anche il modello europeo ECMWF ci mostrano un peggioramento meteo quasi di stampo invernale sul continente. Aria piuttosto fredda scenderebbe infatti dalla Scandinavia verso i settori centro-orientali dell’Europa innescando un brusco calo delle temperature e neve a bassa quota.

  • Tendenza meteo per il mese di giugno 2020

    Ultimo aggiornamento delle mappe stagionali del modello ECMWF che vedrebbero ancora una prevalenza degli anticicloni sull’Europa nel mese di giugno 2020. Temperature che risulterebbero così sopra la media in Italia soprattutto sulle regioni del Centro-Nord. Le precipitazioni potrebbero invece risultare in media soprattutto al Centro-Sud grazie all’attività temporalesca dovuta a temporanei cali di pressione proprio sul Mediterraneo centrale.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: