Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 8 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – Anticiclone SEMPRE più forte! Ma OCCHIO al WEEK-END, nuovi DISTURBI in vista!

PREVISIONI METEO – Temperature in aumento e stabilità prevalente su tutta la Penisola, ma i modelli suggeriscono il fine settimana come un target in cui potranno tornare i temporali anche in pianura

METEO ITALIA - Anticiclone SEMPRE più forte! Ma OCCHIO al WEEK-END, nuovi DISTURBI in vista!
METEO ITALIA - Anticiclone SEMPRE più forte! Ma OCCHIO al WEEK-END, nuovi DISTURBI in vista!
1 di 3
  • METEO : pressione in rinforzo e colonnina di mercurio che punta verso l’alto, questa è la nuova fase stabile sull’Italia

    Buongiorno e bentrovati a tutti gli amici del Centro Meteo Italiano. Buongiorno e bentrovati amici del Centro Meteo Italiano. Dopo il rapido transito di un fronte freddo che ha portato condizioni di locale maltempo al nord est e sulle regioni adriatiche centro-settentrionali, stiamo assistendo da oltre 12/24 ore ad un generale miglioramento del tempo grazie al progressivo rinforzo dell’anticiclone afroazzorriano. Temperature attese in rialzo quindi nei prossimi giorni con tempo stabile e asciutto da Nord a Sud. Sarà difficile infatti registrare dei disturbi significativi, specie al centro-sud. Nel corso del fine settimana qualcosa potrebbe cambiare in tal senso e ne parleremo con maggiore dettaglio nella seconda pagina di questo editoriale con l’ausilio degli ultimi aggiornamenti dei principali centri di calcolo. Non è escluso comunque che la colonnina di mercurio tra venerdì e sabato possa raggiungere valori anche superiori a +37°C tra le zone interne della Puglia e le aree pianeggianti dell’Emilia-Romagna.

    METEO OGGI mercoledì 8 luglio 2020,  stabilità prevalente ovunque ma con addensamenti sui rilievi

    Quella di oggi può essere definita come la giornata in cui l’anticiclone stende definitivamente le radici sul bacino del Mediterraneo, garantendo così un periodo relativamente stabile non solo sulla nostra Penisola ma su praticamente tutto il comparto europeo centro-occidentale. I cieli sin dal primo mattino, come anche mostrato dall’animazione satellitare, si presentano generalmente sereni da Nord a Sud ma con locali addensamenti presenti anche compatti su Piemonte e alta Lombardia oltre che qualche nube bassa su Abruzzo, zone interne del Molise ed estremi settori nord occidentali della Sicilia. Al pomeriggio e in serata tendenza ad un generale aumento della nuvolosità cumuliforme a ridosso dei rilievi alpini e appenninici ma senza fenomeni di rilievo ad essa associati. Le temperature tenderanno a subire un leggero incremento nei valori massimi, stazionarie invece le minime.

    METEO DOMANI giovedì 9 luglio 2020, primi rovesci sui settori alpini

    A partire da domani tornerà un po’ di instabilità lungo l’arco alpino per un nuovo, seppur molto lento, abbassamento della corrente a getto che porterà maltempo su buona parte dei settori presenti sulle medio-alte latitudini europee. Al mattino le condizioni meteorologiche si presenteranno comunque stabili e asciutte su tutta la Penisola con ampie schiarite e locali nubi in transito sulle Alpi centro-orientali. Come detto al pomeriggio tenderà ad aumentare l’instabilità sui rilievi alpini con possibilità di qualche acquazzone sull’Alto Adige, mentre nelle ore serali non è escluso che locali rovesci possano interessare le alte pianure venete a confine con il Trentino. Si tratterà comunque di fenomeni sporadici, ma che sono la cartina al tornasole di quello che potrebbe essere un week end all’insegna dell’instabilità: lo vedremo con maggiore dettaglio nella pagina successiva dell’editoriale.

  • PREVISIONI METEO PER IL WEEK END, tendenza e ultimi aggiornamenti dei modelli matematici

    Per quanto riguarda il prossimo fine settimana, come detto un flusso di aria instabile tenderà ad attraversare l’arco alpino tra sabato e domenica portando un generale peggioramento delle condizioni atmosferiche. Quello che è ancora fortemente in dubbio è se e quanto potranno essere coinvolte le zone di pianura. Al momento i modelli matematici propendono per un maggiore interessamento delle Alpi, ma in queste situazioni non possiamo escludere che locali temporali o comunque brevi acquazzoni possano avere origine anche a ridosso dei settori pianeggianti. Per questo motivo saranno necessari ulteriori aggiornamenti in tal senso, anche con l’ausilio dei modelli ad alta risoluzione. Già da domani ad esempio potremmo guardare con maggior dettaglio al fine settimana, con il primo bollettino ufficiale che emetteremo sul nostro sito web. Per scoprire invece il tempo che ci aspetta nei giorni a seguire, attendete l’editoriale delle ore 9:30 che si incentrerà maggiormente sulla tendenza del medio-lungo periodo in base agli ultimissimi aggiornamenti dei principali centri di calcolo.

  • Per tutti i dettagli vi ricordiamo, come sempre, di seguire il nostro canale Youtube: all’interno disponibili video sempre aggiornati e ben curati graficamente.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: