Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 8 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – CALDO in aumento graduale con il SUPER ANTICICLONE: picchi fin oltre i +35°C, i dettagli

METEO ITALIA - CALDO in graduale aumento nei prossimi giorni grazie agli effetti di un SUPER ANTICICLONE AFROAZZORRIANO: picchi di oltre +35°C, ecco quando e dove

Caldo in aumento nei prossimi giorni.
1 di 3
  • Dati alla mano un’estate senza eccessi fino ad ora

    Stando ai soli dati termici registrati in Italia non sembra essere tra le estati più bollenti degli ultimi anni, che se nella settimana passata gli effetti di un promontorio anticiclonico di matrice africana che ha insistito per qualche giorno sulla nostra Penisola si sono sentiti tutti. Malgrado il caldo a livello percettivo fosse stato però piuttosto opprimente, soprattutto lungo le regioni centro-meridionali, le temperature effettive non sono state così elevate: gran parte del disagio fisico era da attribuire essenzialmente a dei valori di umidità relativa piuttosto alti, che rendevano il caldo quindi afoso e meno tollerabile.

    Fase perturbata nel weekend ha causato diversi danni

    Nel corso del weekend da pochi giorni trascorso è però arrivata ad interessare l’Italia un’ondata di duro maltempo, grazie all’affondo di una saccatura di origine atlantica successivamente isolata a goccia fredda e traslata verso sudest, in direzione della Penisola balcanica. Purtroppo, come spesso accade ultimamente, non ha mancato di apportare danni laddove ha colpito. E lo ha fatto dunque nella giornata di venerdì dapprima in Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna per poi successivamente colpire le regioni centro-meridionali nella giornata di sabato 4 luglio con maggiori disagi segnalati nel Lazio.

    Super anticiclone spazza via tutte le correnti instabili

    A seguito di un weekend di maltempo, nella giornata di ieri lunedì 6 luglio una saccatura di origine atlantica ha affondato sulla Penisola balcanica, provocando l’ingresso di correnti più fresche e instabili sulle regioni nordorientali dove non sono mancati acquazzoni e temporali. Nella giornata di oggi tuttavia, grazie ad una nuova spinta dell’Alta pressione di origine afroazzorriana, le condizioni meteo sono visibilmente migliorate anche in questi settori, con il bel tempo che dunque si presenta pressoché stabile ovunque sullo stivale. Tale situazione meteorologica si ripeterà per qualche giorno sull’Italia, come vedremo nei successivi paragrafi.

  • Temperature in aumento nei prossimi giorni e fino a venerdì

    Le temperature subiranno un lieve e graduale aumento nei prossimi giorni, presentando generalmente valori che superano solamente di poco la media del periodo. Tuttavia, nella giornata di venerdì 10 luglio, quando cioè è previsto il picco di caldo di questa rimonta anticiclonica, le temperature potrebbero raggiungere i +37/+38°C soprattutto in Pianura Padana. I +35°C si raggiungeranno e si potranno superare anche nelle pianure interne del foggiano, mentre altrove i valori termici rimarranno leggermente al di sotto e ancor più bassi sui settori costieri.

  • Ingerenza atlantica per venerdì

    Nello stesso contesto si verificherà però dunque per la giornata di venerdì 10 luglio un’ingerenza atlantica sui settori più nordorientali, grazie ad un abbassamento del flusso atlantico verso la Penisola balcanica. Ciò determinerà un peggioramento delle condizioni meteo soprattutto in Trentino, con possibili temporali che a quel punto le temperature le farebbero addirittura calare, in controtendenza con quanto avverrà nel resto del Paese. Tuttavia, tale evoluzione è ancora da accertare e ci torneremo meglio nei prossimi giorni.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: