Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 17 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – Correnti NORDATLANTICHE in arrivo causeranno PIOGGE e TEMPORALI sullo stivale, ecco quando e dove

METEO - Un FLUSSO PERTURBATO in discesa dai quadranti nordoccidentali provocherà per domani PIOGGE e TEMPORALI anche intensi, ecco dove colpiranno di preciso

Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 4
  • L’Anticiclone assicura generale stabilità

    Una nuova rimonta anticiclonica si è estesa sull’Italia e su gran parte d’Europa assicurando condizioni meteo di generale stabilità pressoché ovunque in tutte le aree europee centro-occidentali, ad eccezione della Spagna sud-orientale dove insiste una vera e propria tempesta sulla quale abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale. Non solo, le temperature risultano ovunque sopra la media del periodo, soprattutto nei valori massimi.

    Condizioni di stabilità tornano a vacillare

    Questa volta però, le condizioni meteo di generale stabilità sembrano trovare vita breve. Questo perché la goccia fredda responsabile del forte maltempo con qualche inondazione sulla Spagna sud-orientale, sta in queste ore venendo riassorbita da una saccatura di origine nordatlantica in discesa sull’Europa centro-occidentale. Questa poi seguirà il suo percorso verso oriente arrivando ad investire in pieno l’Italia, come vedremo nel prossimo paragrafo.

    Saccatura nordatlantica in arrivo da domani

    Perturbazione in arrivo dai quadranti nordoccidentali sull’Italia da domani.

    A partire dunque da domani venerdì 24 gennaio e in particolare dalla seconda parte di giornata, una saccatura di origine nordatlantica in spostamento verso oriente si abbatterà sulla nostra Penisola, colpendo tutta Italia, ma in un primo momento esclusivamente le regioni centro-settentrionali, come vedremo. La saccatura in questione, dopo qualche giorno passato con condizioni climatiche simil-primaverili, sarà in grado di riportare il forte maltempo accompagnato da qualche temporale, come vedremo.

  • Domani qualche acquazzone dal pomeriggio sulle regioni nordoccidentali

    A partire per la verità già dal pomeriggio di domani venerdì 24 gennaio la perturbazione inizierà a portare i suoi effetti sulle regioni nordoccidentali, quali il Piemonte e la Liguria con fenomeni di debole o al più moderata intensità e inizialmente anche poco organizzati (colpiranno in maniera occasionale). Col passare delle ore le condizioni meteo peggioreranno ulteriormente e l’instabilità si farà più diffusa sulla Liguria, con piogge e possibili temporali verso la serata. Accumuli tutto sommato deboli o puntualmente moderati.

  • Forte maltempo anche in Toscana in serata

    L’affluenza di aria più fresca e instabile di matrice nordatlantica genererà sul versante tirrenico settentrionale una ciclogenesi con la formazione di un blando minimo depressionario (1020hPa) attualmente previsto tra la Corsica e l’Isola d’Elba. Il minimo porterà in serata qualche precipitazioni anche intensa sulla Toscana e accompagnata da attività elettrica grazie ad un elevato gradiente barico orizzontale. Gli accumuli che ne risulteranno entro la mezzanotte saranno tuttavia deboli, ma il maltempo è destinato a interessare la suddetta regione anche nel corso delle prime ore della giornata di sabato 25 gennaio.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: