Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ITALIA flagellata dai TEMPORALI e dalle GRANDINATE, la Protezione Civile dirama l’ALLERTA, ecco le città interessate

METEO - Forti TEMPORALI e GRANDINATE interesseranno ancora l'ITALIA, la Protezione Civile ha diramato una nuova ALLERTA, ecco la lista delle città interessate

Allerta meteo della Protezione Civile
1 di 3
  • Oggi violenti temporali hanno interessato le regioni adriatiche

    Nella giornata di oggi un nuovo impulso di maltempo determinato da un ulteriore tentativo di affondo da parte delle correnti atlantiche che fin dall’inizio di questa settimana stanno caratterizzando il clima italiano essendo state anche responsabili dell’alluvione di Palermo di mercoledì, hanno provocato la formazione di un fronte perturbato che ha investito l’intero versante adriatico da Trieste a Bari. I temporali sono stati talvolta anche violenti soprattutto lungo il medio versante adriatico, dove infatti non sono mancati disagi e danni nell’anconetano, come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Lento miglioramento da questa sera

    A partire dai prossimi minuti e soprattutto dalla seconda parte di serata odierna, le condizioni meteo tenderanno a migliorare su buona parte del Paese, con la cessazione dei fenomeni in gran parte del territorio nazionale, con gli acquazzoni che entro fine serata saranno pressoché isolati. Con il calare del sole infatti viene meno la componente energetica immessa in atmosfera dall’irraggiamento solare e inoltre si assottiglia anche il gradiente termico verticale, con un fisiologico abbassamento delle temperature al suolo. Solo questione di tempo per un miglioramento che in molti casi, come vedremo nel prossimo paragrafo, sarà comunque temporaneo.

    Nuova giornata di maltempo

    L’azione di una goccia fredda stazionaria sull’Europa centro-orientale favorirà lo sviluppo di maltempo anche per la giornata di domani sabato 18 luglio: fin dalle prime ore infatti, si verificheranno isolati fenomeni che interesseranno soprattutto le aree costiere del centro-sud e la Liguria. Le precipitazioni saranno tuttavia deboli o moderate con eventuali veloci acquazzoni. L’instabilità vera e propria scoppierà nuovamente nel pomeriggio con la formazione dei temporali termoconvettivi che colpiranno in particolar modo la dorsale appenninica centro-meridionale, il frusinate e le zone interne della Sicilia, dove non si escludono fenomeni molto intensi, soprattutto tra ennese e messinese. Residuo maltempo anche al nordest nel pomeriggio. Consueto e generale miglioramento a partire dalla sera.

  • Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su zone interne di Molise e Lazio meridionale, Campania, Basilicata orientale e meridionale, Puglia meridionale, Calabria, Sicilia, Sardegna centro-meridionale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati, in particolare sulla Sicilia orientale; isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, Liguria di Ponente, resto del Lazio meridionale, su Abruzzo, Molise e sulle restanti zone di Puglia, Basilicata e Sardegna, con quantitativi cumulati deboli. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: massime in locale sensibile diminuzione sulle regioni meridionali, su Lazio e Molise. Venti: localmente forti nord-occidentali sulla Sardegna meridionale e Sicilia, in attenuazione; localmente forti settentrionali su Molise, Puglia e settori costieri di Toscana, Lazio. Mari: localmente molto mossi il Mare ed il Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia, in attenuazione serale. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta gialla, ecco dove

    Sulla base di quanto scritto all’interno del bollettino che vi abbiamo riportato, il Dipartimento di Protezione Civile ha valutato queste allerte per domani: Per la giornata di domani, Sabato 18 luglio 2020: ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA: Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale Sicilia: Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Sud-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Basilicata: Basi-A2, Basi-C, Basi-E2, Basi-E1, Basi-D. Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale. Lazio: Bacino del Liri. Molise: Frentani – Sannio – Matese, Litoranea, Alto Volturno – Medio Sangro. Puglia: Salento, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Basso Fortore, Gargano e Tremiti, Puglia Centrale Adriatica, Sub-Appennino Dauno, Basso Ofanto, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica. Sicilia: Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Sud-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara, Bacino dell’Aterno, Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Alto del Sangro. Basilicata: Basi-A2, Basi-C, Basi-E2, Basi-E1, Basi-D. Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale. Lazio: Bacino del Liri. Molise: Frentani – Sannio – Matese, Litoranea, Alto Volturno – Medio Sangro. Sicilia: Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Sud-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie.
    Interessati dunque dall’allerta tutti i capoluoghi di Abruzzo, Puglia, Sicilia, Calabria, Molise e i seguenti: Frosinone.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: