Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 10 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – goccia fredda nel weekend con TEMPORALI diffusi localmente anche intensi, ecco dove

METEO: caldo nei prossimi giorni ma il primo weekend di luglio potrebbe riservare una sorpresa temporalesca, vediamo i dettagli

Gran caldo poi intenso peggioramento, ecco l'evoluzione meteo
Gran caldo poi intenso peggioramento, ecco l'evoluzione meteo
1 di 4
  • Mese di giugno agli sgoccioli ma con caldo che inizia a fare sul serio, nuovo cambio nel weekend?

    Ultimi giorni del mese di giugno con condizioni meteo pienamente estive in Italia grazie ad un promontorio anticiclonico di origine africana in espansione sul Mediterraneo. Saranno soprattutto le regioni del Centro-Sud a sperimentare il caldo maggiore mentre al Nord non mancherebbero un po’ di temporali specie a ridosso delle Alpi. Nelle zone interne del Sud si raggiungeranno invece le temperature più alte con valori che sfioreranno anche i +40 gradi all’apice del caldo. La prima vera ondata di caldo dell’estate 2020 potrebbe comunque non avere una vita lunghissima. Nel corso del primo weekend di luglio i principali modelli confermano un peggioramento meteo dovuto al transito di una piccola goccia fredda proveniente dal flusso atlantico, vediamo allora la tendenza.

    Picco del caldo entro il fine della settimana con punte prossime ai +40 gradi, vediamo su quali zone

    Caldo intenso soprattutto sulle regioni del Sud Italia a causa dell’espansione dell’anticiclone africano sul Mediterraneo centrale. Le temperature potrebbero salire fino a 3/5 gradi al di sopra delle medie del periodo configurando quindi una moderata ondata di caldo per l’Italia. Condizioni meteo stabili e soleggiate al Centro-Sud con massime più elevate su Puglia, Sicilia e Sardegna dove non si escludono anche +40 gradi. Caldo anche nelle zone interne del Centro con valori tra Toscana, Umbria e Lazio che potrebbero anche raggiungere i +35 gradi. Meno caldo invece al Nord Italia dove non mancheranno anche dei temporali e le temperature massime saranno generalmente comprese tra +28 e +34 gradi.

    Piogge e temporali nel weekend. Foto:Pixabay

    Piogge e temporali nel weekend. Foto:Pixabay

    Meteo weekend: modello americano che conferma il transito di una GOCCIA FREDDA

    Primo weekend di luglio che potrebbe essere bersaglio di una goccia fredda con annesso peggioramento meteo per l’Italia. Anche l’ultimo aggiornamento del modello americano GFS mostra la possibilità di un piccolo break estivo con rapida fase di maltempo tra Venerdì 3 e Sabato 4 luglio. L’abbassamento del flusso atlantico porterebbe al transito di una saccatura depressionaria sul Mediterraneo centrale da nord-ovest verso sud-est con conseguente isolamento di una piccola goccia d’aria fredda in quota. Temporali e locali nubifragi in particolare al Centro-Nord con anche un generale calo delle temperature su valori in linea o anche di poco al di sotto delle medie. Peggioramento meteo confermato anche dal modello europeo dunque ad oggi abbastanza probabile.

  • Stop dell’estate nella prima settimana di luglio, affondo perturbato con aria fresca al seguite

    Spingendoci ancora un po’ più in la non possiamo non notare come il modello europeo ECMWF proponga un importante affondo perturbato sul Mediterraneo centrale. Proprio all’inizio della prossima settimana l’anticiclone potrebbe elevarsi verso le Isole Britanniche permettendo la discesa di aria molto fresca sul Mediterraneo centrale. Ne scaturirebbe un peggioramento meteo con temporali per diversi giorni e temperature decisamente più fresche.

  • Luglio 2020: anomalie di temperatura attese dai modelli

    Temperature che potrebbero essere generalmente in media sull’Europa con anomalie positive solo su Penisola Iberica, Italia e Penisola Balcanica. Addirittura potrebbero esserci ampie zone sotto media tra Atlantico, Isole Britanniche e Scandinavia occidentale. La distribuzione di tali anomalie termiche farebbe presupporre per un mese di luglio 2020 con una zona di bassa pressione spesso posizionata sull’Atlantico centro-settentrionale ma che allungherebbe saltuariamente delle saccature instabili anche verso l’Europa centro-orientale.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: