Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 7 Maggio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – Irrompe l’ARIA FREDDA, acquazzoni e quota NEVE in calo; i dettagli

METEO ITALIA – Irrompe l’ARIA FREDDA, acquazzoni e quota NEVE in calo dal pomeriggio al centro e domani anche al sud; recrudescenza del freddo attesa per la prossima settimana

METEO ITALIA – Irrompe l’ARIA FREDDA, acquazzoni e quota NEVE in calo; i dettagli
Meteo Italia, fronte freddo in transito tra oggi e domani
1 di 3
  • Meteo Italia, la situazione

    Meteo Italia – Buongiorno e ben ritrovati a tutti i cari lettori del Centro Meteo Italiano. Dopo un avvio di weekend sostanzialmente stabile su gran parte del Paese, le condizioni meteo stanno subendo un generale peggioramento nella giornata odierna. La posizione defilata sul vicino Atlantico dell’anticiclone delle Azzorre, ha infatti favorito la discesa di un fronte nord Atlantico verso il Mediterraneo centrale, accompagnato da masse d’aria fredde di matrice polare-marittima. Tempo instabile nelle prossime ore al centro-sud, con la neve attesa fino a quote collinari entro la fine del giorno. Vediamo tutti i dettagli nel prosieguo dell’articolo.

    Oggi fronte freddo in transito al centro-sud

    Meteo Italia – Il fronte freddo ha valicato l’arco alpino nel corso della notte, portando nevicate sui settori di confine al di sotto dei 1000 metri sui settori centro-occidentali. In questo avvio di giornata il tempo risulta stabile sulle regioni di nordovest, mentre il fronte instabile sta transitando su Lombardia e Triveneto, in rapida estensione nella seconda parte del giorno alle regioni centrali. Nubi sparse con associati acquazzoni sono attesi sulla Toscana, in rapida estensione nel corso del pomeriggio alle rimanenti regioni centrali, Campania e Molise. La quota neve è attesa inizialmente attorno ai 1000-1200 metri, in rapido calo sin verso i 400-600 metri dalla tarda sera. Tempo più asciutto all’estremo sud e sulle due Isole Maggiori, dove non mancheranno ampie schiarite.

    Forti venti e mareggiate

    La formazione di una circolazione depressionaria sull’alto Adriatico sta richiamando tese correnti da Libeccio e Maestrale su gran parte dell’Italia. Le raffiche di vento risultano sostenute già dalla scorsa notte lungo i crinali appenninici, alpini, Emilia-Romagna e sulle regioni occidentali, con raffiche superiori ai 50 km/h, fino ai 70-90 km/h sui settori montuosi. Nelle prossime ore la ventilazione si manterrà sostenuta, con conseguenti mareggiate lungo le coste tirreniche e delle due Isole Maggiori. Nel corso dei prossimi giorni sono attesi frequenti impulsi freddi, anche di matrice artica, vediamo maggiori dettagli nella prossima pagina.

  • Possibile irruzione artica la prossima settimana

    I principali modelli matematici confermano un possibile cambio di rotta per la prossima settimana. L’anticiclone delle Azzorre tenderà ad espandersi sin verso la Scandinavia, lasciando l’Europa centro-orientale obiettivo delle fredde correnti artiche. Anche l’Italia dal 18-19 marzo potrebbe venire interessata dalla fredda circolazione settentrionale, con il tempo che si manterrà instabile ed a tratti invernale. Al momento è ancora prematuro entrare in dettagli previsionali, ma la neve potrebbe tornare a quote molto basse sulle regioni centro-settentrionali dalla seconda parte della prossima settimana. Data la distanza temporale ancora significativa, non si escludono ulteriori colpi di scena. Rimanete aggiornati!

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Meteo  – Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della sezione redazionale meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia