Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 11 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – L’Inverno ANNIENTA l’Autunno, IRRUZIONE POLARE in arrivo con possibile NEVE fino in pianura, i dettagli

METEO ITALIA - INCURSIONE POLARE in arrivo con CROLLO della quota NEVE, possibili fiocchi in pianura?

Neve, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 4
  • Oggi pioviggini sul versante tirrenico centro-meridionale, meglio su adriatico e nord Italia

    Nella giornata odierna non si riscontrano variazioni particolari sotto il punto di vista sinottico sul Mediterraneo e nel nostro Paese, pertanto ne deriva che anche le condizioni meteo saranno molto simile a quelle riscontrate ieri. Dunque il versante tirrenico centro-meridionale verrà ancora una volta interessato da piovaschi occasionali e sparsi, poco organizzati che apporteranno accumuli finali generalmente deboli se non del tutto assenti. Meglio invece sulla sponda adriatico e sul nord Italia dove il tempo quest’oggi rimarrà ancora una volta asciutto.

    Weekend con Alta pressione pervasa da correnti umide atlantiche

    Queste condizioni comunque di prevalente stabilità nel nostro Paese sono dovute essenzialmente alla presenta dell’Alta pressione in quota, che risulta però disturbato continuamente da correnti più umide di matrice atlantica. Queste sono causa oltre che di qualche occasionale piovasco sulle regioni tirreniche centro-meridionali, anche della massiccia copertura nuvolosa che interessa a tratti anche il settore adriatico, dove però come abbiamo detto in precedenza, il tempo rimarrà comunque asciutto.

    Irruzione polare da giovedì

    Assalto invernale nella prossima settimana, con nevicate a quote basse.

    Dopo un inizio di dicembre marchiato più da instabilità di prevalente stampo autunnale, con le correnti atlantiche in insediamento nel Mediterraneo, a partire dalla prossima settimana l’Autunno potrebbe essere accantonato in favore dell’arrivo dell’Inverno. Questo poiché una saccatura di origine polare dovrebbe portare con sé una massiccia dose di freddo in grado di fare anche crollare la quota neve a partire dalla giornata di giovedì 12 dicembre. Entriamo maggiormente nel dettaglio.

  • Possibile neve fino in pianura?

    Rispetto agli aggiornamenti modellistici di ieri, quelli odierni mostrano la colata fredda scendere un po’ più a est. Tuttavia la sostanza non subisce particolari mutamenti, con la neve che comunque probabilmente potrebbe cadere fino in pianura su alcune aree delle regioni settentrionali tra la giornata di giovedì 12 e di venerdì 13 dicembre. In un momento successivo la quota neve potrebbe calare anche sulle regioni centrali a quote di alta collina. Essendo però una previsione ad una relativamente lunga distanza temporale, essa ha bisogno di ulteriori conferme nei prossimi giorni, pertanto vi invitiamo a rimanere aggiornati sul nostro sito.

  • Non sarà l’unica incursione fredda della settimana

    Quella che abbiamo appena approfondito, non sarà però l’unica incursione fredda della settimana. L’Inverno sembra infatti risvegliarsi, almeno momentaneamente, dal letargo poiché un’ondata di freddo artico dovrebbe anticipare l’irruzione polare e affondare nel nostro Paese per gli inizi della prossima settimana. Possibili forti raffiche di vento di bora a Trieste, mentre la neve cadrà a quote collinari sulle regioni centrali. Sull’argomento abbiamo approfondito maggiormente all’interno di un altro nostro articolo.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia e sulla Lombardia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: