Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 2 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – MALTEMPO con piogge e NEVE fino a bassa quota, nei prossimi giorni attesa fino in PIANURA; i dettagli

MALTEMPO con piogge e NEVE fino a bassa quota, nei prossimi giorni attesa fino in pianura tra Piemonte, Lombardia, Emilia, Veneto ed entroterra ligure; nubifragi attesi al centro-sud

METEO ITALIA – MALTEMPO con piogge e NEVE fino a bassa quota, nei prossimi giorni attesa fino in PIANURA; i dettagli
Neve tra domani sera e lunedì fino le pianure del nord, maltempo al centro-sud ad avvio di settimana
1 di 3
  • Meteo: nucleo artico determina una fase invernale, la situazione

    Buongiorno e buon Santo Stefano a tutti i cari lettori del Centro Meteo Italiano! Le festività natalizie hanno portato una nuova fase di maltempo sull’Italia, con temperature nelle ultime ore in picchiata su molte regioni italiane. La causa è da imputare ad un impulso di matrice artica in transito sul Mediterraneo centrale, collegato ad un nucleo d’aria fredda attualmente posizionato tra la Sardegna ed il medio Tirreno. Dopo la neve che ha raggiunto localmente le zone di pianura dell’Emilia nella scorsa notte, attualmente l’aria fredda si sta estendendo anche alle regioni centrali ed entro la fine del giorno anche a parte di quelle meridionali. Vediamo nel dettaglio che tempo ci attende per oggi ed i prossimi giorni.

    Oggi maltempo al centro-sud, migliora al nord

    Meteo Italia – Le condizioni meteo di questa prima parte del mattino sono caratterizzate da ampie schiarite sulle regioni settentrionali, salvo residui fenomeni sulla Romagna, nevosi a partire dai 300-500 metri. Il vortice di bassa pressione in azione tra Sardegna e medio Tirreno determina rovesci irregolari sulle regioni centrali e sulla Sardegna, con quota neve attualmente compresa tra i 600 metri e gli 800 metri, mentre nubi diffuse con piogge estese interessano le regioni meridionali e la Sicilia.  Nella seconda parte di giornata quota neve attesa in ulteriore calo sulle regioni centrali, con fiocchi possibili a partire dai 500-700 metri tra Umbria, Marche, Abruzzo e Toscana centro-meridionale, fino a scendere attorno ai 400 metri della tarda sera-notte sui settori adriatici ed Appennino Umbro. Fenomeni diffusi al sud, ma con quota neve più elevata ed attorno agli 800-1100 metri dell’Appennino Campano-Molisano, fino ai 1400-1600 metri di quello Calabro.

    Domani nuovo peggioramento, neve fino in pianura al nordovest

    Dopo il momentaneo miglioramento atteso nella giornata odierna, un nuovo peggioramento raggiungerà entro la fine del giorno di domani il nord Italia. Una perturbazione in arrivo dalla Francia raggiungerà il nordovest Italia già nel corso della serata, con primi deboli fenomeni in estensione nottetempo a tutte le regioni settentrionali. Date le temperature particolarmente rigide, la neve è attesa fino le zone di pianura di Piemonte, Emilia, Lombardia, Veneto, entroterra ligure e fondovalle alpini. Tempo in momentaneo miglioramento al centro-sud, salvo residui fenomeni al mattino sulle regioni meridionali. A seguire nuovo intenso peggioramento, con neve in pianura al nord e nubifragi al centro.

  • Fase invernale duratura, previsti altri impulsi artici

    Una nuova intensa perturbazione, come anticipato, raggiungerà il nord Italia nel corso della serata di domani. Neve attesa localmente abbondante anche in pianura, specie della Lombardia centro-settentrionale, e sui fondovalle del Trentino, mentre in montagna sono previsti accumuli di oltre 50 cm in 24 ore fin sotto i 1000 metri. Neve abbondante anche lungo l’Appennino centrale nella giornata di lunedì, mentre piogge e temporali anche intensi sono attesi sui settori tirrenici. A seguire i modelli matematici propendono per un fine dicembre-inizio gennaio decisamente invernale, con nuove discese fredde sull’Italia e nuove possibilità per nevicate a bassissima quota, specie al nord e parte del centro anche a ridosso del Capodanno. Rimanete aggiornati!

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Meteo  – Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: